Cuba ha cancellato l’annuale marcia contro l’omofobia

Il governo cubano ha cancellato la dodicesima marcia annuale contro l’omofobia nel Paese. In un post su Facebook, il Centro nazionale per l’educazione sessuale (Cenesex), gestito dallo Stato, ha citato “nuove tensioni nel contesto internazionale e regionale” per giustificare la cancellazione.

Motivazioni dubbie

Gli attivisti, si legge sulla Bbc, hanno condannato la decisione dell’Avana e messo in dubbio le motivazioni del governo. Cuba organizza eventi di questo tipo ogni anno per celebrare la Giornata internazionale contro l’omofobia, il 17 maggio. Nei mesi scorsi Cuba si era detta pronta ad approvare il matrimonio tra persone dello stesso sesso sotto una nuova costituzione.

La lobby cattolica

Il presidente Miguel DĂ­az-Canel aveva appoggiato pubblicamente l’iniziativa nello scorso settembre, affermando che “faceva parte della cancellazione di qualsiasi tipo di discriminazione nella societĂ ” cubana. Ma dopo una serie di proteste di alcuni gruppi religiosi, il governo ha fatto marcia indietro, cancellando l’apposito comma dal testo costituzionale

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.