In Cool

Il super ponte di primavera è sempre più vicino. Da Pasqua, che quest’anno cade il 21 aprile, molto più tardi rispetto agli anni passati, all’1 maggio, passando per il 25 aprile, festa della Liberazione, si presenta di fatto uno dei periodi di vacanze pasquali più lunghi della storia. L’ideale per organizzare una gita fuori porta, al mare o in montagna.

Dove andare?

Per chi non potrà permettersi un viaggio fuori dall’Italia, ecco una guida arcobaleno che indica dove trascorrere qualche giorno all’insegna del relax e del divertimento.
I consigli vengono riportati da gay Friendly Italy, prima piattaforma dedicata al turismo Lgbt+ incoming e domestico in Italia che propone una selezione di destinazioni adatte per una coppia in cerca di una città da vivere come un insider.

Sardegna

La prima meta è la Sardegna: con scogli, acqua trasparente della città di Cagliari. Una delle destinazioni gay-friendly più ricercate dai viaggiatori Lgbt+ per le vacanze di primavera. Tra i luoghi più belli dove trascorrere un piacevole weekend ci sono: la Giara di Gesturi e le Narughe di Barumini, il meraviglioso Arcipelago della Maddalena, il Golfo di Orosei. Ma un vero e proprio must do è la spiaggia di Chia, dominata dall’omonima torre.

E la Campania?

Una regione tutta da scoprire anche per Pasqua. Fare un salto a Napoli nella magica e maestosa Piazza del Gesù, per visitare la stupenda basilica di Santa Chiara e il Gesù Nuovo. Da non perdere Via Toledo e la bellissima Piazza del Plebiscito. Dopo organizzate il weekend in una delle tre isole del Golfo di Napoli, a scelta tra Capri, Ischia e Procida. Infine, una passeggiata a Pompei o a Paestum non potrà di certo mancare.

La Capitale

Capoluogo di una delle regioni più belle d’Italia e sua capitale, Roma è una delle mete preferite dai viaggiatori Lgbt+, frequentata tutto il tempo dell’anno, Pasqua compresa. Pensiamo ad esempio alla bellissima Piazza di Spagna, alla Fontana di Trevi o ai Fori Imperiali. Ma il lato più romantico che la città di Roma ha da offrire sono il Pincio e Villa Borghese. Qui si può passeggiare immersi nel verde o tra le opere d’arte maestose che si affacciano su Piazza del Popolo, la quale al tramonto si colora di rosso, donando alla maestosa piazza un’atmosfera magica.

Catania

Tradizione, cultura e un’ospitalità unica fanno di Catania una delle mete gay-friendly più belle della Sicilia. Un luogo perfetto dove trascorrere le prossime vacanze di Pasqua in Italia. Da veri e propri viaggiatori Lgbt+, non dimenticare di aggiungere al vostro itinerario due bellissime attrazioni: il Castello Ursino e il Duomo. Non resta che partire.

Puglia

Non c’è viaggio in Italia che non includa nel proprio itinerario la Puglia. Un luogo unico da ri-percorrere in auto in coppia o tra amici per scoprire infiniti tesori, profumi mediterranei e una cultura millenaria ricca di storia. Con i colori unici e meravigliosi del Gargano e le infinite spiagge del Salento, la Puglia è una tra le mete gay-friendly di Pasqua da non perdere. Se si è alla ricerca di un’esperienza tutta italiana che unisca cultura, natura e divertimento, questo è il posto giusto

Livorno

Una menzione merita Livorno, infine. Sono due spiagge per i nudisti e un’area lgbt friendly gli ultimi provvedimenti di Filippo Nogarin come sindaco di Livorno. Già, il primo cittadino in quota Movimento 5 Stelle è a fine mandato e in corsa per le elezioni europee del 26 maggio.
Qui un tratto del litorale livornese, il cosiddeto Sassoscritto, già comunemente frequentato dalla comunità Lgbt locale, sarà indicato con la scritta “Questo è un tratto di costa Lgbt friendly”, con tanto di bandiera arcobaleno e traduzione in inglese. Il tutto, sempre, per aiutare il turismo.

Non reste che fare la valigia e partire.

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca