Il Gay Village compie 15 anni e va al college

Inizia il prossimo 1 giugno la quindicesima edizione del Gay Village, ormai immancabile appuntamento dell’estate romana, il cui slogan di quest’anno è “un posto esclusivo che non esclude nessuno. Da 15 anni”. E per l’occasione diventa Gay Village College, con la rinnovata direzione artistica di Vladimir Luxuria, anzi, della preside Vladimir Luxuria. Quasi si commuove, Imma Battaglia ricordando come nel 2002 ci fu un lungo dibattito tra i fondatori per scegliere il nome dell’evento: “Rainbow village o Gay Village? No, doveva essere “gay”, chiaro e inequivocabile. E 15 anni fa non era nĂ© facile nĂ© scontato”.
Un’edizione con molte novitĂ  che sarĂ  aperta da Mara Venier, dove ci sarĂ  spazio per moltissimo teatro, ma anche per le lectio magistrali, da quella su omosessualitĂ  e religione condotta da Kryztof Charamsa, a quella sulle favole (gender, manco a dirlo) passando per quella sulla sessualitĂ  tenuta dalla stessa Luxuria. Ampio spazio al dibattito politico, a cominciare dall’incontro con i candidati a sindaco di Roma. Per il momento hanno confermato solo Roberto Giachetti e Stefano Fassina, mentre Virginia Raggi non ha ancora risposto all’invito. Gli altri? Be’, l’invito era aperto solo a chi ha dichiarato che celebrerĂ  le unioni civili. Un format chiaro e asciutto: le stesse domande e lo stesso tempo per tutti, in modo che gli spettatori possano farsi un’idea e decidere da soli.
E poi ci sarĂ  lo sport, con lo spazio dedicato a Gaycs e alla terza edizione degli Italian Gaymes, in vista degli Euro Gaymes del 2019.

Ovviamente, da una certa ora in poi si balla su tre piste (o aule, perchĂ© ricordate che siamo in un college) di cui una soprelevata da cui guardare dall’alto le altre due. E poi ancora Miss Frociarola e Darg Factor e le performance del corpo di ballo del Village. L’11 giugno sarĂ  proprio al Parco del Ninfeo che ci sarĂ , in collaborazione con Muccassassina, il party conclusivo del Roma Pride, mentre il 3 settembre chiude la stagione Ferzan Ozpetek e uno spettacolo di tamburi giapponesi. Nelle prossime settimane, tutti i dettagli del programma, giorno per giorno.

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca