In Cool

La ricetta che vi proponiamo oggi – contrariamente alle altre – non si mangia, ma si beve: si tratta di un cocktail, nello specifico. E, coerentemente al colore previsto dalla nostra bandiera, abbiamo pensato all’angelo azzurro. Siamo d’accordo, fa molto “anni ottanta”. E a ben vedere, è l’ideale se volete organizzare una festa a tema, magari sul terrazzo di casa vostra. Questo preparato, per altro molto alcolico e dal sentore all’arancia, si ottiene grazie a un ingrediente particolare: il blue curaçao, che conferisce la caratteristica tonalità.

Ingredienti e preparazione

Semplicissimo da preparare, le dosi per il vostro cocktail sono queste: 6 cl. di gin, 4 cl. di cointreau, 1 cl. di blue curaçao, cubetti di ghiaccio, una fettina di lime o di arancia, per decorare. Quindi, si procede così: unire i liquori e i cubetti di ghiaccio in uno shaker e agitare per bene. Posizionare in calice Martini, quindi filtrare il composto. Decorare, infine, con il lime o con una fettina d’arancia. Una variante potrebbe essere quella che sostituisce la vodka al gin. Alcuni ricettari prevedono sia la versione on the rocks, in un tumbler basso, sia la presenza di ghiaccio tritato nel calice.

Curiosità sul cocktail

Come si legge su Wikipedia, «ci sono diverse ipotesi sull’origine del nome: la più comune vuole che sia dovuto al suo grado alcolico elevato, che permette di “volare”, ed al tipico colore azzurro del cocktail dovuto all’utilizzo del blue curaçao. Secondo un’altra teoria, sarebbe un omaggio all’omonimo film con Marlene Dietrich».

A domani, con la nostra ultima ricetta!

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca