In News

Parte così la resistenza al “gruppo d’odio” che si riunirà a Verona a fine marzo. In una nota l’Assemblea del 17 dicembre della sigla “VERONA città trasfemminista”, si dà il via al boicottaggio degli hotel che ospiteranno i protagonisti del Congresso della Famiglia.

L’appello

se vuoi stare alla larga da personaggi omofobi, antifemministi, sessisti e oscurantisti e se non vuoi contribuire alle finanze di chi li ospita, boicottali”

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca