In News

La compagnia aerea Delta, la società di consulenza Bain & Company e l’autorevole quotidiano Financial Times hanno ritirato questa settimana il proprio patrocinio all’evento organizzato dalla Camera di commercio Brasile-Stati Uniti per insignire il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, del riconoscimento di “Persona dell’anno”.
L’evento si svolgerà a New York il prossimo 14 maggio. Secondo quanto ha riferito The Guardian la decisione è stata presa a seguito delle pressioni da parte di 12 organizzazioni di difesa dei diritti della comunità Lgbt, che hanno criticato duramente le posizioni, le politiche e le dichiarazioni del presidente brasiliano contro gay, neri, indigeni e contro la difesa dell’ambiente e dei diritti umani.

Prima il passo indietro del Museo

Prima dell’uscita di scena degli sponsor, l’evento aveva già subito almeno due battute d’arresto. Il mese scorso, il Museo americano di storia naturale si è rifiutato di ospitare la cerimonia dopo una serie di proteste da parte dei membri dell’istituzione scientifica, che classificano Bolsonaro come un “nemico” della conservazione ambientale.

Attivisti e staff dell’istituto hanno sostenuto che l’omaggio sarebbe stato “una macchia sulla reputazione del museo”, tanto da convincere il consiglio a revocare il contratto di affitto specificando in una nota che il museo aveva messo a disposizione le sue strutture “prima che il premio a Bolsonaro fosse reso noto”.

Dopo il museo a rifiutare di ospitare l’evento è stato il famoso ristorante Cipriani Hall di Wall Street. Fondamentale in questo caso è stata la pressione del sindaco di New York. Bill de Blasio ha dichiarato che Bolsonaro non è “benvenuto” in città, definendolo “un essere umano molto pericoloso”

“Violento omofobo”

La cerimonia alla fine si svolgerà presso uno spazio dell’hotel Marriott Marquis a Times Square. Tuttavia, secondo il Washington Post, anche la catena alberghiera è stata messa sotto pressione da attivisti e critici del presidente. In una lettera inviata alla direzione della rete Marriott, il senatore dello stato democratico di New York Brad Hoylman ha chiesto alla società di riconsiderare l’affitto dello spazio, sostenendo che Bolsonaro è un “pericoloso e violento omofobo, che non merita alcuno spazio o evento pubblico nella nostra città”.

“L’unico riconoscimento che Bolsonaro merita è quello di” intollerante dell’anno “, ha affermato il senatore. Dal 1970, la Camera di Commercio Brasile-Stati Uniti ha scelto due personalità per anno da premiare, una statunitense e una brasiliana. Nell’edizione di quest’anno, Bolsonaro sarà premiato insieme al segretario di stato americano Mike Pompeo. L’anno scorso il premio era andato all’ex giudice e attuale ministro della Giustizia brasiliano, Sergio Moro, e all’ex sindaco di New York, Michael Bloomberg.

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca