Amministrative 2016: i candidati Lgbt di Roma

allegrezza

Guido Allegrezza

Continua il nostro viaggio per l’Italia tra i candidati del mondo arcobaleno alle amministrative 2016. Oggi abbiamo deciso di fermarci a Roma, per quanto riguarda il centro d’Italia (e a proposito, al solito: se abbiamo dimenticato qualcuno andate in fondo all’articolo e troverete le istruzioni per le dovute segnalazioni).

Il Partito democratico schiera personaggi molto noti all’interno della gay community italiana, come Paola Concia, che dopo l’esperienza parlamentare e dopo la mancata elezione alle scorse politiche, ci riprova con al consiglio comunale a sostegno di Roberto Giachetti. Sempre per questo partito, ma al¬†Consiglio del Municipio IX,¬†si presenta Guido Allegrezza, conosciuto per essere stato in passato tra i protagonisti di We have a dream, il fenomeno spontaneo che ha portato la cittadinanza romana a scendere in piazza dopo il periodo delle aggressioni a danno dei gay della capitale, a fine estate del 2009.

monaco

Leonardo Monaco

Anche i Radicali fanno scendere in campo le loro rappresentanze arcobaleno. Sia per il consiglio comunale, sia per il XII municipio si √® candidato Leonardo Monaco ‚Äď 26¬†anni, pugliese ma residente nella capitale, laurea alla Bocconi di Milano ‚Ästche si¬†occupa, all’interno del suo partito, di diritti delle persone LGBTI, di libert√† individuali e di antiproibizionismo.¬†Cura su¬†Radio Radicale¬†la rubrica di approfondimento¬†Fuor di Pagina, rassegna stampa settimanale sul tema dei diritti civili e delle libert√† sessuali.¬†Accanto a Monaco, ricordiamo ancora Davide Ambrosini, del gruppo coppie di Affermazione civile;¬†Matteo Mainardi (candidato al V e IX municipio), 27 anni, si √® battuto per l’istituzione del registro delle unioni civili a Roma,¬†coordina la campagna nazionale “Eutanasia Legale” e la raccolta firme per una proposta di legge popolare per la legalizzazione della cannabis;¬†Massimo Farinella, impegnato sul fronte delle politiche sociali, dalla prevenzione all‚ÄôHIV alla lotta¬†contro¬†le discriminazioni. Esponente del Circolo Mario Mieli dal 1995, per cui ha curato vari¬†progetti come “Bulli e pupe”, contro il bullismo omofobico nelle scuole, e l'”Angelo azzurro”, per le persone Lgbt della terza et√†, oltre all’organizzazione del World Pride del 2000 e del pi√Ļ recente Europride del 2011.

received_10154207236394680

Andrea Uletta Lionetti

Per il II Municipio, invece, come capolista¬†abbiamo la presenza del pap√† arcobaleno Dario De Gregorio. Libero professionista, consulente su tematiche di risorse umane e sposato con Andrea e padre di tre splendidi bambini, fa parte di Famiglie Arcobaleno e del gruppo di omosessuali credenti Nuova Proposta. ¬ęMi sono impegnato in prima linea per i diritti Lgbt e continuer√≤ a farlo fino a quando non avremo raggiunto la piena uguaglianza¬Ľ, dichiara appositamente per Gaypost.

Sempre a sostegno del candidato dem, per la lista civica Giachetti sindaco, si presenta il giovanissimo Andrea Uletta Lionetti, avellinese, 25 anni, infermiere professionale e studente della magistrale dirigenziale in Scienze infermieristiche a Roma.

IMG_20160526_170938

Andrea Maccarrone

A¬†sostegno di Fassino sindaco, si candida Andrea Maccarrone, ex presidente del Circolo Mario Mieli, siciliano e¬†trasferito in Lazio diciannove anni fa. Laureato alla Luiss,¬†ha svolto attivit√† di ricerca in particolare sullo sviluppo economico in Palestina ed √® candidato¬†indipendente nella lista della Sinistra per Roma.¬†¬ęIn questo delicato momento storico ritengo fondamentale offrire un contributo al percorso di costruzione e ricostruzione¬Ľ¬†della Sinistra, dichiara sulla sua pagina, per riportare al centro del discorso politico le ¬ęidee di uguaglianza, laicit√†, liberazione e comunit√† che sono la sua vera cifra: quelle per cui mi batto da sempre¬Ľ.

Sempre a sinistra, per il primo municipio, si candida anche Mauro Cioffari, laureato in Filosofia, impiegato Atac e consigliere municipale SEL uscente.  Si definisce animalista, ambientalista, pacifista ed impegnato nel movimento per i diritti civili.

A tutti/e loro, ovviamente, i nostri migliori auspici di avere il successo che meritano. E seguiteci ancora, nelle prossime tappe del nostro viaggio, per sapere quali candidati/e rainbow votare nei vostri collegi!

P.S.: qualora ci fosse sfuggito qualche altro nome di persone Lgbt in corsa a Roma per queste amministrative, vi preghiamo di farcelo sapere e di tenerci informati scrivendoci un messaggio privato sulla¬†nostra pagina Facebook¬†o una email a news(at)gaypost.it.¬†Vogliamo dare la dovuta visibilit√† a quanti, nel segno del rainbow, concorrono a una societ√† pi√Ļ inclusiva e migliore.

Comments
  • Fulu
    Rispondi

    Secondo me andrebbe anche detto per completezza che l’unico candidato sindaco che affronta nel proprio programma tematiche LGBT √® Giachetti: sviluppo di un turismo LGBT, lotta al pregiudizio omofobico, lesbofobico e transfobico con particolare attenzione alle scuole, sostegno attivo dell’amministrazione a politiche sociali e culturali su tematiche LGBT.

    Nulla si trova nel programma elettorale di Fassina e Sinistra X Roma, ne in quello del Movimento 5 Stelle e della Raggi, che in queste ore viene attaccata da Cristina Leo, componente dell’Osservatorio parlamentare Lgbt del M5S, sulla sua pagina FB proprio perch√® dal programma elettorale sono spariti tutti i riferimenti alle tematiche LGBT, considerati troppo “tecnici e specifici”, sostituiti da una generica “accoglienza e tolleranza delle diversit√†”.

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca