In News

E’ stato arrestato un 18enne ritenuto responsabile dell’aggressione omofoba dello scorso 8 giugno a Bari. Si tratta del sesto arresto nell’ambito delle indagini per accertare i fatti di quel giorno. All’epoca dei fatti, il ragazzo era minorenne, per questo l’arresto è stato disposto dal Tribunale per i Minori.

Aggrediti nel cuore della movida

Quella sera, una coppia di 30enni gay si trovava in largo Adua, cuore della movida barese, quando venne aggredita da un gruppo di sette ragazzi. L’Ansa ricorda che di questi, cinque (due minorenni e tre maggiorenni) erano stati arrestati nel corso delle indagini, uno è stato arrestato ieri. Ancora ignota, invece, l’identità del settimo aggressore. Le indagini della Squadra Mobile di Bari hanno ricostruito l’aggressione.

Prima gli insulti, poi le botte

La coppia, composta da un barese e dal suo compagno spagnolo in vacanza in Puglia, sono stati insultati in quanto gay mentre uscivano da un locale. La coppia è poi stata picchiata a calci e pugni prima di essere rapinata. L’identificazione è stata possibile grazie alle immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona. Il locale davanti al quale è avvenuta l’aggressione è molto frequentato dalla comunità LGBT locale. In passato era anche stato sede di eventi organizzati in preparazione ai pride pugliesi.

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca