In News, Video

Si sposta al mondo dello spettacolo la polemica per la mancata calendarizzazione delle legge Zan. Soprattutto nel mondo della musica, dove sia Fedez, sia Elodie hanno espresso posizioni nettissime sia a favore del provvedimento, sia contro il senatore leghista Simone Pillon, che in questi giorni è tornato sul ddl attaccandolo duramente.

Fedez: “Mio figlio ha diritto di esprimersi come meglio crede”

«Il senatore Pillon dice che il ddl Zan non è una priorità» ha dichiarato Fedez in alcune storie su Instagram. E il cantante si rivolge direttamente all’esponente leghista, attaccandolo – tra le altre cose – per la sua vicinanza al Family day e per l’inefficienza della Lega nella gestione della pandemia in Lombardia. E non solo: «Le dico una cosa da padre. Io ho un figlio di tre anni che gioca con le bambole. Questa cosa non desta alcun tipo di turbamento in me, e non desterebbe alcun tipo di turbamento in me nemmeno su un giorno dovesse avvertire l’esigenza di truccarsi, di mettersi il rossetto, di mettersi lo smalto o una gonna, perché mio figlio ha il diritto di esprimersi come meglio crede». (L’articolo continua dopo il video)

Fedez Vs Pillon, e Elodie attacca la Lega: “Siete indegni”

E continua ancora, Fedez: «Al contrario, la cosa che mi destabilizzerebbe un po’ è sapere che vive in uno Stato che non tutela il suo sacrosanto diritto di esprimersi in piena libertà, cercando di arginare le dinamiche discriminatorie e violente che molto spesso si verificano in questo Paese. Questo per me è una priorità».

Anche Elodie, si è espressa contro le dichiarazioni di Pillon, in modo per altro molto duro: «Questa gente non dovrebbe essere in Parlamento. Questa gente è omotransfobica» ha dichiarato recentemente su Instagram, come riporta Il Fatto quotidiano on line. La cantante avrebbe anche detto «Siete indegni» tuonando proprio contro l’esponente della Lega.

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca