In Cool

No, non siamo sparite. Ma converrete che questa storia del coronavirus ha travolto un po’ tutto, a cominciare dalle nostre abitudini più quotidiane. Anche noi, insomma, come tutti e tutte voi abbiamo dovuto riorganizzare le nostre esistenze. E non è stato semplice. Ma la vita continua. E tornerà ad essere bellissima. Nell’attesa, abbiamo deciso di consigliarvi alcune serie tv, da vedere o rivedere a casa, sul divano di casa vostra. col proprio compagno o compagna, se l’avete, o da commentare con amici e amiche via Skype. Allora, vediamo insieme quali.

Friends e il mondo prima dell’11 settembre

Ross, uno dei protagonisti, con l’ex moglie Susan e la compagna

Come non ricordarci di Friends? Una delle serie più friendly di sempre. E non solo. Ha toccato anche temi scottanti, a cominciare dalla gestazione per altri – ricordate Phoebe, che presta il suo utero alla compagna del fratello? – e delle famiglie omogenitoriali, in un tempo (siamo negli anni ’90) in cui il concetto di “famiglia” era ancora largamente sperimentale. E poi, non possiamo rinunciare a Gatto rognoso, anche nel suo splendido videoclip. E le avventure casalinghe di Monica e Rachel, per non parlare delle peripezie amorose di Ross, Joey e Chandler… insomma, Friends è una serie tv da vedere e rivedere. Anche per ricordare com’era il mondo prima dell’11 settembre. Quando tutto sembrava ancora bellissimo.

L’ironia graffiante di Will & Grace

Sembra quasi sacrilego anche solo parlarne, vista la popolarità che questa serie ha ottenuto negli anni in cui è andata in tv. Eppure non si può non riproporre Will & Grace. E non solo perché parla di amicizia tra mondi destinati a toccarsi, nonostante tutto: quello di Will, gay che ha appena finito una relazione, e Grace, giovane designer di interni. Ma per tutto il corredo di ironia, spesso pungente e anche fuori dalle maglie del politicamente corretto, e di leggerezza che hanno fatto la fortuna di questo telefilm. Per non parlare dei personaggi “collaterali” – ma protagonisti tanto quanto – di Karen, con la sua risata travolgente, e Jake, meravigliosamente “appariscente”. Da non perdere.

L’imprescindibile Sense8 tra le serie tv

E torniamo un po’ ai giorni nostri. Riproponendo una serie tv cha ha rapito i nostri cuori, letteralmente. Sì, abbiamo già parlato di Sense8. E proprio per questo, ve la riproponiamo. Perché oggi come allora pensiamo che «questa serie tv non è solo un piccolo capolavoro del fantasy per come è costruito, ma soprattutto per ciò che si porta dentro: dal riconoscimento di tutte le dimensioni dell’essere a una poderosa rivendicazione politica». E perché «sembra di leggere il documento politico di un pride, insomma. E c’è di più: le Watchowski hanno preso una cultura minoritaria, quella Lgbt, e l’hanno inserita in un prodotto di massa in cui tutti e tutte si possono riconoscere. E questo è un grande merito che va loro riconosciuto». Caldamente consigliata!

Il rapporto con la famiglia, in Brothers & Sisters

Il matrimonio di Kevin, in Brothers & sisters

È andata in onda dal 2006 al 2011. Ha un cast eccezionale, in cui primeggia un’intramontabile Sally Field. E non solo. Già amata in Ally McBeal, ritroviamo una superba Calista Flockhart. Sì, stiamo parlando di Brothers & Sisters – Segreti di famiglia. Certo, questa serie, esattamente come Friend , non è tanto Lgbt+, quanto gay-friendly. Ma la storia di Kevin e il rapporto con la madre e la sua famiglia è un’ottima ragione per indagare, attraverso la finzione narrativa, il rapporto tra genitori e figli, in un contesto che non è poi così scontato per le persone omosessuali in America. Nemmeno se appartieni alla middle class. Ma la scena del matrimonio e la questione dei fiori, che vede fronteggiarsi proprio madre e figlio, merita di esser vista.

E per finire, una serie tv fantasy: Buffy

E chiudiamo questa breve rassegna con un ennesimo tuffo nel passato. E nel fantasy. Non è la prima volta che consigliamo serie tv di questo genere, ma non possiamo non ricordare Buffy, l’ammazzavampiri. Per una ragione, nello specifico: il personaggio di Willow. Per la sua scoperta della sua identità sessuale, che accompagna lo spettatore, passo passo nella serie tv. E non solo: sempre in bilico nella ricerca tra bene e male, Willow è il personaggio che subisce una poderosa metamorfosi all’interno del programma. E si ritaglia un ruolo positivo, sia come donna ebrea e omosessuale, sia in coppia. Lei e la sua compagna, Tara Maclay, sono tra le prime coppie lesbiche in tv (le vedete nella nostra foto in evidenza). E solo per questa ragione, occorre ricordare la serie nei nostri consigli. Non ve ne pentirete.

Leave a Comment

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca