Robin è bisessuale, il coming out del supereroe della DC Comics

Coming out alla DC Comics: Robin, il celebre personaggio dei fumetti nonché storico aiutante dell’uomo pipistrello, è bisessuale. Tutto avviene nel sesto volume di Batman: Urban Legends. Una piccola rivoluzione che segue un trend abbastanza diffuso nel mondo dei supereroi americani. Già alla Marvel avevamo visto la storia di Star-Lord che viveva un’esperienza bisessuale con Aradia e Mors, una coppia di innamorati che lo inizia ad un triangolo amoroso. Adesso è l’ora del ragazzo pettirosso, per la casa rivale.

robinCome riporta il Quotidiano.net, «l’ultima tavola del fumetto» del sesto volume dell’albo vede Tim Drake, che dà il volto al personaggio, «suonare alla porta dell’amico Bernard Dowd e chiedergli un appuntamento: bisognerà attendere il prossimo numero, in uscita a dicembre, per sapere cosa succede. In ogni caso, sin dalla sua prima comparsa, avvenuta nel 1989, Tim Drake era stato raccontato come eterosessuale. E sin da quando è esistito il personaggio di Robin, cioè dal 1940, l’eterosessualità era stato un tratto acquisito: siamo dunque di fronte a un grosso cambiamento per il personaggio».

L’evoluzione dell’identità sessuale di Robin

«Volevo sottolineare che la sessualità è un viaggio» dichiara al magazine Polygon Meghan Fitzman, la sceneggiatrice del fumetto. «Per essere chiara, i sentimenti di Tim per Stephanie sono stati e sono reali, al cento per cento. E allo stesso modo lo sono quelli per Bernard. Tim sta ancora cercando di capire chi è e non penso che abbia le parole per descriversi… non ancora». Una storia in evoluzione, dunque, che rende ancora più realistica questa presa di coscienza.

Tutto si svolge durante un combattimento. Bernard Dowd e Tim lottano contro alcuni avversari. Durante questa battaglia, possiamo leggere i pensieri di Robin, mentre sta accanto al suo amico d’avventure. Quindi lo vediamo, sul finale dell’albo, alla porta del ragazzo. «Ho continuato a pensare alla notte scorsa e non so cosa significa per me. Però vorrei scoprirlo» gli rivela. Quindi Bernard risponde: «Speravo lo volessi. Tim Drake… vuoi uscire con me per un appuntamento?» E di fronte a questo invito, Tim conferma: «Sì… sì. Penso di volerlo». Come andrà a finire lo scopriremo a dicembre di quest’anno.

 

Leave a Comment

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca