Categorie: News

Bee Love Slater è la diciottesima vittima trans negli Usa

Qualche giorno fa avevamo dato conto della diciassettesima vittima trans negli Stati Uniti: è arrivata la diciottesima. Si tratta di Bee Love Slater ed è stata uccisa in Florida.

L’OMICIDIO

Bee Love Stlater è stata trovata bruciata in un’auto a 30 miglia da casa sua, a Paokee, Florida, da una pattuglia. I media locali hanno riportato le parole del migliore amico di Bee Love Kenard Wade che avrebbe ammesso che la vittima aveva paura che qualcuno potesse farle del male. Wade ha raccontato di averla vista tre giorni prima che venisse bruciata e uccisa e di averla sentita la sera prima.

LE INDAGINI

Gli investigatori hanno detto che non hanno ancora trovato un movente all’omicidio di Bee Love e hanno attivato una linea per far sì che chiunque abbia informazioni possa collaborare con la giustizia.

LA DICIOTTESIMA VITTIMA TRANS

Pare che negli Stati Uniti sia in corso una vera a propria epidemia di violenza contro le persone trans, soprattutto contro quelle di colore. Ecco i nomi delle vittime precedenti: Dana Martin, Jazzaline Ware, Ashanti Carmon, Claire Legato, Muhlaysia Booker, Michelle Washington, Paris Cameron, Chynal Lindsey, Chanel Scurlock, Zoe Spears, Brooklyn Lindsey, Denali Berries Stuckey, Kiki Fantroy e Pebbles LaDime Doe. Tracy Single e Bailey Reeves.
A queste si aggiunge anche Jordan Cofer, uomo trans ucciso durante una sparatoria.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

La poesia che chiede: “La domanda della sete” di Chandra Livia Candiani

La recensione di Erica Donzella a "La domanda della sete", opera poetica pubblicata per Einaudi.

21 novembre 2020

TDoR 2020: 350 persone trans uccise nell’ultimo anno. E il Covid-19 ha peggiorato la situazione

In occasione della Giornata Internazionale della Memoria delle persone Trans (TDoR) che si celebra ogni…

20 novembre 2020

Catania, strada intitolata a Don Benzi: Arcigay insorge, al via la petizione on line

Su All Out la petizione di Arcigay Catania, contro l'intitolazione della strada al prete omofobo.

19 novembre 2020

Decreto sicurezza: mai più migranti lgbt+ respinti se arrivano da paesi omofobi

I migranti che nel loro paese rischiano persecuzioni per via del loro orientamento sessuale o…

18 novembre 2020

“Rettore donna” è solo Donatella. E studiate l’italiano, per dio!

Qual è la ragione per cui giornali e opinione pubblica resistono al femminile delle professioni?

15 novembre 2020

Brescia, il Tribunale dice sì: Luisa ha due mamme, nonostante la Cassazione

Il Tribunale di Brescia ha detto sì: la piccola Luisa (nome di fantasia) ha due…

14 novembre 2020