Categorie: News

Omofobia: tenta suicidio a 24 anni. Zan: «Scrivere pagine nuove di inclusione»

Un tentativo di suicidio, per fortuna non arrivato alle estreme conseguenze. È successo a Sesto San Giovanni, la sera del 6 luglio. Un ventiquattrenne ha minacciato di lanciarsi da un’impalcatura di un palazzo in costruzione, dopo aver mandato un messaggio ad un’amica. La ragione di questo atto disperato: l’omofobia. Il giovane, infatti, non ne poteva più dei continui insulti con cui veniva continuamente perseguitato.

La dinamica della vicenda

Poco prima di salire sulla struttura, il ragazzo aveva avvisato un’amica, informandola delle sue intenzioni. Lei ha così chiamato le forze dell’ordine che sono intervenute. I carabinieri, «approfittando di una piccola distrazione, sono riusciti a metterlo in salvo». Il giovane, si apprende ancora, «successivamente, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale civile di Sesto San Giovanni per accertamenti».

Le dichiarazioni di Zan

Questa vicenda è andata bene, alla fine. Ma «molte, troppe volte però non è stato così. E le vessazioni, le violenze, le discriminazioni hanno avuto la meglio sullo spirito di sopravvivenza di un numero altissimo di persone #lgbt, soprattutto tra i più giovani» commenta così sulla sua pagina Alessandro Zan. Che ricorda: «Dobbiamo scrivere pagine nuove di inclusione, speranza e solidarietà. È un obbligo della politica, che le Madri e i Padri Costituenti hanno consegnato nella Costituzione».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

17 maggio: gratis on line “Bullied To Death”, il film contro l’odio di Giovanni Coda

Visibile, in streaming, sulla piattaforma Streeen, il film di Giovanni Coda per il 17 maggio.

16 maggio 2021

Ddl Zan: sul palco di Roma le Karma B, Luxuria e le istanze delle comunità

Ci saranno le Karma B, sul palco di Piazza del Popolo, a Roma, oggi a…

15 maggio 2021

Lesbofobia, insulti a 18enne di Bari: “Fate schifo, tutti nelle camere bruciati!”

"La decisione di denunciare deriva dalla necessità di far sentire meno soli tutti colore che…

15 maggio 2021

“Le parole che uccidono”: il monologo di Stefano Massini per il ddl Zan

"Le parole che uccidono". Così si intitola il monologo che Stefano Massini ha portato ieri…

14 maggio 2021

Ddl Zan, è tempo della responsabilità: in piazza per una società migliore

Riceviamo e volentieri pubblichiamo l'appello di Marilena Grassadonia* per le piazze di questo fine settimana…

14 maggio 2021

26 giugno: torna il Roma Pride, dopo l’assenza dello scorso anno

Torna il Roma Pride. Dopo il fermo dovuto alla pandemia, nel 2020, il 26 giugno…

13 maggio 2021