Categorie: CoolNews

Trump, Robert De Niro: “Sono preoccupato per mio figlio gay”

Robert De Niro non ha mai nascosto la sua disapprovazione nei confronti dell’attuale presidente degli Stati Uniti. Nella sua ultima intervista al quotidiano The Guardian, l’attore de Il Padrino non si è smentito e ha, anzi, manifestato tutta la sua preoccupazione per la china omofoba e razzista del POTUS.

Alla domanda “Definirebbe Trump un suprematista bianco?” l’attore non ha dubbi: “Sì” ha prontamente risposto al giornalista David Smith .

Vedendo una persona come [Trump] diventare presidente, ho pensato, ok, vediamo cosa fa, magari cambierà. Invece è solo peggiorato” ha dichiarato De Niro. Aggiungendo: “Ha dimostrato di essere un vero razzista. Pensavo che forse, essendo newyorkese, comprendesse la diversità della città ma è peggio, molto peggio di quanto avessi immaginato

De Niro si è inoltre definito “preoccupato” per il clima che si respira negli Stati Uniti: “Uno dei miei figli è gay-ha svelato la star di Hollywood- e ha paura di essere trattato in un certo modo. Ne abbiamo parlato“.

Recentemente l’attore aveva rivelato che il defunto padre era gay. In un documentario del 2014, De Niro spiegò che non parlò mai di questa cosa con il padre. “Ovviamente, ora mi rendo conto quanto fosse difficile per lui” ammise nel film senza nascondere qualche rimpianto: “Sono suo figlio, sono l’ultima persona a saperlo“.

Trump e la comunità Lgbt+

Eletto nel 2016, Donald Trump ha fatto davvero poco per entrare nelle grazie del popolo arcobaleno. Ultimo, in ordine di tempo, il tentativo -nemmeno troppo velato- di eliminare i diritti acquisiti dalla comunità trans negli ultimi anni modificando l’attuale definizione di genere. Inutile poi ricordare la sfilza di politici omofobi di cui si circonda: uno per tutti, il suo vice Mike Pence, noto per le sue dichiarazioni anti-gay.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Presunta omofobia in una scuola di Ragusa: cosa sappiamo del caso

"Gay e lesbiche andrebbero esorcizzati", frase choc in una scuola nel ragusano.

23 febbraio 2021

Omofobia, insultato nella sua casa di campagna: la denuncia dello scrittore Mandetta

Lo scrittore pubblica la sua foto in lacrime, dopo gli insulti ricevuti nel suo podere…

22 febbraio 2021

Famiglie Arcobaleno contro Raggi: “Costretti a mentire, per iscrivere i bimbi a scuola”

Il sistema informatico di Roma Capitale non dà la possibilità di inserire i nomi di…

17 febbraio 2021

Cosa ha detto Draghi sulle politiche di genere nel suo discorso per la fiducia

Il neo presidente del Consiglio, Mario Draghi, ha pronunciato oggi al Senato il discorso con…

17 febbraio 2021

La Corte d’Appello assolve Pillon: “Attacchi all’associazione lgbt non sono reato”

La Corte d'Appello di Perugia ha ribaltato la sentenza di primo grado con la quale…

15 febbraio 2021

Governo Draghi, agli Affari giuridici nominato giudice contrario al matrimonio egualitario

Una nomina che fa discutere, per le idee di Carlo Deodato sul matrimonio egualitario.

15 febbraio 2021