Categorie: News

Scozia: nelle scuole statali si insegnerà “educazione lgbti”

Nelle scuole scozzesi si insegneranno i diritti delle persone lgbti come materia integrante dei programmi, esattamente come la matematica, la storia e gli altri insegnamenti. La Scozia è così il primo paese al mondo ad introdurre questo tipo di insegnamento nelle scuole statali e la osa è stata accolta dalla comunità locale come un momento storico.
Ai ragazzi e alle ragazze sarà insegnata la storia del movimento per i diritti delle persone lesbiche, gay, bisex e trans, le battaglie per l’uguaglianza come quella sul matrimonio per tutti, quelle contro l’omotransfobia, le rivendicazioni per il riconoscimento delle diverse identità ecc.

Il Team for Inclusive Education

La novità è il frutto del lavoro condotto dal Team for Inclusive Education che il governo scozzese ha accolto, facendo proprie le raccomandazioni degli studiosi.
“Questa è una vittoria molto importante per la nostra campagna, e un momento storico per il nostro paese – ha commentato Daly secondo quanto riporta TPI -. L’implementazione dell’istruzione sui diritti LGBTI in tutte le scuole statali è una novità mondiale. In un momento di incertezza globale, questo è un messaggio chiaro ai giovani LGBTI”.
Era stato lo stesso Tie, infatti, a pubblicare uno studio secondo cui i giovani e gli adolescenti lgbti scozzesi sono vittime di discriminazioni nella misura di 9 su 10. La ricerca rivelava anche che il 27 per cento di loro ha pensato al suicidio per via del bullismo di cui è stato vittima.

La Sezione 28

In Scozia, nel 1988 venne introdotta la “Sezione 28” al Local Government Act e stabiliva che un’autorità locale “non promuoverà intenzionalmente l’omosessualità o pubblicherà materiale con l’intenzione di promuovere l’omosessualità” o “promuoverà l’insegnamento in qualsiasi scuola finanziata dallo stato dell’accettabilità dell’omosessualità come pretesa relazione familiare”.
Una norma che legittimava l’omofobia e la discriminazione e che venne abrogata solo nel 2000.
“La Scozia è già considerata uno dei paesi più progressisti in Europa per l’uguaglianza LGBTI – ha dichiarato John Swinney, vicepremier del governo scozzese -. Sono lieto di annunciare che l’educazione LGBTI è stata inclusa nel curriculum delle scuole. Il nostro sistema educativo deve supportare tutti perché possano raggiungere il loro pieno potenziale”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Coronavirus, la campagna per il sostegno alle persone Lgbt+ durante l’isolamento

La Rainbow Line in aiuto delle persone Lgbt+ chiuse in casa a causa del coronavirus.

26 marzo 2020

Effetto coronavirus: annullato l’Umbria Pride (e non sarà il solo)

Per la prima volta, sarebbe stato "Umbria Pride" e non più "Perugia Pride". Ma ieri…

26 marzo 2020

Quarantena e informazioni: 3 buone pratiche per affrontare il coronavirus

Attenzione alle informazioni che troviamo sul web: non tutte sono buone e rischiano di creare…

25 marzo 2020

Gestire la paura: i 10 consigli degli psicologi contro lo stress da coronavirus

Dieci buoni consigli per evitare di farsi prendere dal panico, durante l'emergenza da coronavirus.

24 marzo 2020

La cosa più difficile per un genitore? Spiegare ai nostri figli cosa sta succedendo là fuori

Cosa significa vivere in una famiglia arcobaleno, al tempo del coronavirus.

20 marzo 2020

#Fottiamoilcoronavirus: la campagna di CondividiLove sul sesso e il Covid-19

"A solito, di sesso non si parla mai". E l'emergenza Covid-19 non fa eccezione. Per…

19 marzo 2020