Categorie: News

Data alle fiamme e uccisa candidata a sindaco di Suarez, Colombia

Karina Garcia Sierra è stata assassinata domenica notte in Colombia. Nell’attentato sono morte altre cinque persone, tra le quali sua madre. Qualche giorno fa gruppi di ribelli locali avevano annunciato il riarmo.

KARINA GARCIA

La donna era candidata a sindaco nella città di Suarez, città nella parte Sud-Ovest della Colombia, per il partito liberale. Suarez aveva già ricevuto minacce dai sostenitori degli altri candidati. Aveva solo 32 anni.

L’ATTENTATO

Karina Garcia viaggiava su un mezzo blindato insieme alle madre e ad altre sei persone. Il mezzo è stato raggiunto prima da proiettili pesanti a lunga gittata e successivamente dato alle fiamme. Tra i morti la madre di Karina Garcia e un altro candidato al consiglio comunale del Partito Liberale Colombiano. Solo un occupante dell’auto è riuscito a salvarsi gettandosi dall’auto in corsa dopo l’esplosione dei primi colpi di arma da fuoco. L’attentato è avvenuto domenica notte a Cauca, nel Sud-Ovest della Colombia. L’area di Suarez è funestata dalle violenze legate al traffico di armi.

IPOTESI: L’OMBRA DELLE FARC

L’Alto Commissario per la pace Miguel Ceballos ha attribuito la responsabilità dell’attacco a un gruppo di dissidenti in rotta con con l’esercito ribelle delle Farc. Le Farc, Forze armate ribelli delle Colombia, sono un’organizzazione guerrigliera comunista della Colombia di ispirazione marxista-leninista e bolivariana, fondata il 27 maggio 1964. La maggior parte dei guerriglieri aveva accettato un accordo di pace con i governo nel 2016, ma il capo-negoziatore delle Farc aveva annunciato un ritorno alle armi, con l’accusa al governo non tenere fede all’accordo. L’autore dell’attentato, secondo Ceballos, sarebbe proprio il leader di un gruppo dissidente delle Farc, anche se nessuna prova in merito è stata resa pubblica.

RICOMPENSA

Il ministro della Difesa ha annunciato una ricompensa di 44mila dollari americani per chi porterà informazioni utili alla cattura dei leader dissidenti nella provincia di Suarez.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Gabriel Garko, un coming out al momento opportuno che arriva al target giusto

Cosa ci insegna il coming out del famoso attore al Grande Fratello Vip.

26 settembre 2020

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020

L’omotransfobia ha ucciso Maria Paola e mandato Ciro in ospedale

Ciro e Maria Paola sono vittime di omotransfobia e misoginia. Non sappiamo molto della loro…

13 settembre 2020