News

Omofobia: terza aggressione in pochi giorni, questa volta a Trento.

Omofobia a Trento: è il terzo episodio denunciato nel giro di pochi giorni. Questa volta è successo a Mezzolombardo, dove alcune persone a bordo di un furgone avrebbero affiancato e riempito di insulti una coppia che passeggiava.

L’AGGRESSIONE

Secondo la denuncia di Arcigay Trentino l’aggressione si sarebbe verificata domenica sera, durante una passeggiata. Un furgone li avrebbe seguiti per un po’, a passo d’uomo, fino all’aggressione vera e propria. Dal furgone sarebbero scese alcune persone che avrebbero aggredito verbalmente la coppia. Gli insulti omofobi ovviamente l’avrebbero fatta da padroni. «Una tranquilla passeggiata domenicale di una coppia per le strade della propria città è stata interrotta da violenti insulti, urla e minacce a sfondo omofobo da parte di un gruppo di assalitori» scrive infatti Arcigay Trentino sul suo profilo social.

UN EPISODIO SINTOMATICO

Secondo l’associazione l’episodio sarebbe «sintomatico anche del disinteresse delle istituzioni locali, che per prime non sembrano interessate al benessere della comunità LGBT+, restando in silenzio ed evitando il dialogo e il confronto con le associazioni, gli enti e i movimenti che sul territorio ogni giorno informano e sensibilizzano per prevenire le violenze contro chi è semplicemente se stesso e desidera vivere la propria vita in libertà».

LE ISTITUZIONI E L’OMOFOBIA

Nel comunicato pubblicato da Arcigay Trentino si fa un richiamo alle responsabilità che necessariamente devono prendersi anche le istituzioni nella lotta contro l’omofobia. Si legge infatti che «il lavoro di contrasto all’omo/bi/transfobia non può più ricadere unicamente sul lavoro volontario e gratuito dell’associazionismo locale: sono necessari impegno ed interesse anche degli enti pubblici locali, per superare gli slogan “copia/incolla” e le semplici dichiarazioni d’intenti che, per quanto positive, non trovano poi riscontro nella realtà con azioni vere e proprie».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

A fuoco il locale che ospita il “BeQueer”, storica serata LGBT+ umbra

Nella notte tra il 22 e il 23 dicembre un incendio ha distrutto una parte…

23 Dicembre 2022

I 5 libri da regalare a Natale 2022

Siete a corto di idee per questo Natale 2022? Niente paura, come ogni anno Gaypost.it…

22 Dicembre 2022

Lettera di Famiglie Arcobaleno alla ministra Roccella: “Non è la lotteria del DNA che ci fa genitori”

Sta facendo molto discutere una recente affermazione della ministra della Famiglia Eugenia Roccella a proposito…

19 Dicembre 2022

Associazioni e attivistз trans*: “Il ministro Valditara tuteli la carriera alias”

Nei giorni scorsi si è consumato l'ennesimo attacco alla comunità trans+. Questa volta, a mettere…

15 Dicembre 2022

Ci siamo, il centro di accoglienza a Cagliari per le persone Lgbt+ vittime di discriminazione

Presentato giovedì scorso, in occasione del ventennale dalla nascita di Arc Cagliari, tra le più…

3 Dicembre 2022

1 dicembre, Giornata di lotta all’Aids: i dati dell’ultimo anno in Italia

In occasione della Giornata di lotta all'Aids, l'Istituto Superiore di Sanità ha rilasciato i dati…

1 Dicembre 2022