Categorie: News

Denuncia di omofobia a Sassari. Il gestore del locale: «Fatti distorti»

Presunto caso di omofobia a Sassari nella notte di sabato. Il Movimento Omosessuale Sardo (Mos) ha denunciato una aggressione a una coppia. Il gestore del locale: «Libertà non vuol significa che il locale debba diventare un bordello».

LA DENUNCIA DEL MOS

Con un post pubblicato sulla sua pagina, il Mos ha denunciato l’episodio che sarebbe accaduto in un noto locale di Sassari. Vittime dell’aggressione sarebbero stati Simone Sanna, membro del direttivo di Mos, e il suo compagno. Secondo la denuncia del Movimento Omosessuale sardo «mentre i due si parlavano e scambiavano un bacio d’affetto, un ragazzo si avvicina intimandogli di andarsene “andate fuori a fare queste cose che alla mia ragazza fate schifo”. Ma al secondo contatto, sostenuto anche da un amico, tutto precipita. “Io non ho niente contro i froci ma dovete andarvene altrimenti vi taglio la gola” e lancia il drink contro il compagno di Simone».

TENTATIVI DI MEDIAZIONE

Sempre secondo la la denuncia del Mos i due protagonisti della vicenda avrebbero chiesto, invano, l’intervento del personale del locale. Il personale avrebbe consigliato di «lasciar perdere».

Lo stesso Mos ha cercato di contattare il gestore del locale, un posto notoriamente friendly a Sassari, ma non sono per niente soddisfatti della risposta ricevuta: «Con nostra meraviglia, riceviamo una risposta che “conferma” l’atteggiamento del personale del locale. “Ma anche loro dovevano stare attenti…c’è gente ignorante quindi bisogna evitare”. Mentre esprimiamo tutta la nostra perplessità su questo approccio troppo “giustificatorio”,  facciamo notare che i buttafuori sono lì proprio per evitare aggressioni, violenze e discriminazioni. A quel punto, il proprietario dimostra di non aver ancora capito cosa significa “friendly” e soprattutto rispetto. “Bisogna avere rispetto dell’altra gente” ci risponde “io sono del parere che queste cose davanti a gente che non conosci non si fanno”. “Queste cose” sarebbero un semplice gesto d’affetto e, ovviamente, sono riferite solo a gay e lesbiche e non alle tante coppie etero che si baciavano tranquillamente nel locale».

LA SMENTITA DEL GESTORE

Completamente differente la versione del gestore del locale. Marcello Mannu, proprietario del bar di Sassari, riferisce all’Ansa che la coppia «Stava esagerando». Mannu prosegue: «Diversi altri avventori erano giustamente infastiditi e uno di questi li ha ripresi, forse in maniera pesante, ma sicuramente senza una reale intenzione di far loro del male». Mannu ha ribadito la natura friendly del suo locale, ma è rimasto fermo sulle sue posizioni: «Il nostro è un locale che in tre anni si è creato un nome e una reputazione di un luogo libero, dove tutti possono divertirsi, ma nel rispetto degli altri. Libertà non significa che il locale debba diventare un bordello. Ora con questa versione dei fatti distorta, si sta cercando solo di screditare il locale».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

L’Estonia ha la sua prima donna premier: è Kaja Kallas, avvocata ed europeista

L'Estonia diventa il primo paese al mondo ad essere governato da un tandem tutto al…

26 gennaio 2021

Biden revoca il ban contro le persone transgender nell’esercito degli USA

«Un esercito più inclusivo renderà ancora più forte il nostro Paese» ha dichiarato il neopresidente.

26 gennaio 2021

Stepchild adoption per una coppia di mamme separate: è la prima volta

Entrambe mamme dei loro gemelli, anche se non sono mai state unite civilmente e, soprattutto,…

23 gennaio 2021

Multietnica, 12 donne su 25 e Lgbt-friendly: ecco la squadra di governo di Joe Biden

Un segretario gay, una ministra nativa americana e il 50% dei componenti sono non bianchi.

22 gennaio 2021

Rivoli, Torino: crociata “no gender” della Lega a scuola, ma docenti e famiglie protestano

Continua l'assurda crociata contro le persone Lgbt+ da parte del partito di Salvini. Succede a…

21 gennaio 2021

Tutele per le persone LGBT+, basta muri e ritorno nel’OMS: così Biden archivia Trump

Rientro nell'OMS, nell'accordo di Parigi sul cambiamento climatico, stop alla costruzione del muro con il…

21 gennaio 2021