News

Il Governo chiarisce: “congiunti” sono anche i fidanzati e gli “affetti stabili”

A battere la notizia sono diverse agenzie già riprese da altrettanti siti di quotidiani: il Governo si appresta a chiarire (tramite le faq sul proprio sito) che per “congiunti” si intendono “i parenti, affini, coniugi, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili”.
La correzione di rotta è arrivata poco fa dopo le polemiche che per tutto il giorno hanno animato il dibattito soprattutto sui social network con diverse prese di posizione anche tra parlamentari di maggioranza.

La possibilità di visitare i congiunti

Il nuovo decreto, presentato ieri sera dal premier Conte, infatti, prevede che dal 4 maggio si possa fare visita ai “congiunti”. Ma la definizione di “congiunti” che offre il nostro codice penale (l’unica) li identifica con i legami di sangue e quelli di famiglia codificati (dal matrimonio, ad esempio).
Questo tagliava fuori una serie di legami del tutto equiparabili a quelli comunemente definiti “familiari”, ma che non rientrano nella definizione legale di “congiunto”.

Gli affetti non riconosciuti

Le famiglie arcobaleno, ad esempio, dove solo uno dei genitori è riconosciuto come tale dalla legge, o le reti di supporto che si creano le persone che scappano da situazioni domestiche violente ecc.
“Adesso attendiamo che avvenga davvero (la modifica alle faq, ndr). Intanto fa piacere sapere che questo governo non è rimasto sordo ad una richiesta di civiltà. Virus o meno, la storia deve andare avanti e con lei la faticosa avanzata dei diritti di cittadinanza” è il commento dell’ex senatore Pd Sergio Lo Giudice tra i primi a sollevare la questione già ieri sera.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Tdor 2022, le iniziative nelle principali città italiane

Torna come ogni anno il Tdor, il giorno che commemora le vittime di transfobia e…

18 Novembre 2022

Carte d’identità, Palazzo Chigi: “Evidenti problemi di esecuzione dell’ordinanza di Roma”

Secondo il governo guidato da Giorgia Meloni, l'ordinanza del Tribunale di Roma sulle carte di…

16 Novembre 2022

Roma: illegittimo il decreto di Salvini che impone “padre” e “madre” sulle carte d’identità

Ricordate la crociata di Salvini contro la dicitura "genitore" sulle carte di identità elettroniche? E…

16 Novembre 2022

Sono arrivate le Agender 2023: un anno di unità, forza e solidarietà

Abbiamo poche certezze. Ultimamente, addirittura, pochissime. Una di queste è l'ormai immancabile Agender di Gaypost.it…

10 Novembre 2022

Governo Meloni: prepariamoci alle barricate, nelle scuole e nelle piazze

C'è poco da dire sulla formazione del nuovo governo Meloni, di destra-destra – per non…

22 Ottobre 2022

Fontana presidente della Camera, Famiglie Arcobaleno: “In Europa gli omofobi uccidono”

Con 222 voti, la Camera dei Deputati ha appena eletto Lorenzo Fontana nuovo presidente. Leghista,…

14 Ottobre 2022