Categorie: News

Fa coming out a soli dieci anni: madre e compagno lo torturano a morte

Aveva confessato alla sua famiglia di essere gay. Un gay giovanissimo, di appena dieci anni. Ma è bastato questo per scatenare la furia omicida della madre e del suo compagno, che per giorni lo hanno torturato fino a ridurlo in fin di vita. I fatti risalgono a giugno scorso, a nord di Los Angeles, e coinvolgono la piccola vittima, Anthony Avalos, la madre Heather Maxine Barron (28 anni) e il fidanzato Kareem Ernesto Leiva (33 anni). In queste ore, negli Stati Uniti, si sta tenendo il processo contro la coppia e i particolari che stanno emergendo sono a dir poco agghiaccianti.

L’accusa di omofobia alla coppia

Abbiamo scelto di non ripercorrere gli orrori che ha dovuto subire il piccolo e sfortunato Anthony, attenendoci alla mera cronaca giudiziaria sullo svolgimento del processo. Così come riporta Fanpage, «entrambi hanno respinto le accuse negando le torture», ma troppi sono i sospetti sulla coppia. «Una zia di Anthony» riporta ancora il sito «ha detto che secondo lei Barron e Leiva avrebbero abusato del bambino» comunicando i suoi sospetti, già nel 2015, al Dipartimento dei servizi per la famiglia.

Le rivelazioni della zia

«Dipartimento che ha rivelato» si legge ancora «che il ragazzo di recente aveva avuto il coraggio di dichiararsi gay ed è proprio sul movente dell’omofobia che stanno lavorando gli investigatori per capire se possa essere stato questo a spingere la madre e il patrigno a picchiarlo e torturarlo fino a ucciderlo». Possiamo solo attendere che la giustizia faccia il suo corso.

Condividi

Articoli recenti

Paesi sicuri, anche Cirinnà contro il decreto: «Che garanzie per migranti lgbt+?»

La senatrice dem chiede al governo di intervenire sulla questione dei migranti Lgbt.

13 novembre 2019

«I gay devono rimanere single e illibati»: si dimette cappellano scolastico

Per il religioso, se si vuole seguire Gesù bisogna essere o etero o celibi. Le proteste degli allievi e delle…

13 novembre 2019

Vendeva mojito al Pride di Modena: denunciata. Le ritirano il reddito di cittadinanza.

Vendeva alcolici senza licenza durante il Pride di Modena e le hanno revocano il reddito di cittadinanza. Protagonista della vicenda…

12 novembre 2019

Una scuola minaccia una ragazza di farle outing : gli studenti scioperano

Una scuola cattolica californiana minaccia di fare outing a una studentessa. Gli studenti non ci stanno e scioperano

12 novembre 2019

Uganda, ancora arresti ai danni della comunità Lgbt+

Non si ferma l’ondata di omofobia di Stato in Uganda. Mentre nel paese si rincorrono smentite e conferme sulla legge…

12 novembre 2019

«Gay» usato per insultare Gramsci: la scritta sul murale di Turi

La parola “gay”, vergata con la vernice rossa, come se fosse un’offesa, impressa sulla fronte di Antonio Gramsci. O meglio,…

11 novembre 2019