Il must have per la prossima stagione dell’orgoglio LGBT? Il Pride Kit 2017, naturalmente

Ebbene sì, ci siamo ricascati. Dopo il successo delle Agender per la fine dell’anno (ne avete comprate tantissime: grazie!!!) abbiamo pensato che era d’obbligo fare qualcosa per la stagione dei Pride che sta per cominciare (il primo, il Toscana Pride, si svolgerà il 27 maggio ad Arezzo). E doveva essere qualcosa che seguisse lo stesso filone, quello dell’ironia e della destrutturazione di un presunto mostro che in molti agitano per opporsi a qualsiasi intervento legislativo, culturale e sociale contro le discriminazioni che subiscono le persone gay, lesbiche, bisessuali, transgender e intersessuali nel nostro Paese.

Ancora lui: il gender!

Sì, stiamo parlando di lui: il GENDER. I pride sono, per loro stessa natura, l’occasione migliore per fare questo. Come potevamo dare il nostro contributo? Con il Pride Kit 2017, naturalmente.
Lo vedete nelle foto di questo articolo: una shopping bag in cotone grezzo, dipinta a mano, che riporta la scritta “Bella Gender”, uno stick che permette di dipingersi un arcobaleno addosso (sul viso, sulle braccia, dove meglio credete) e un ventaglio. Nella shopping bag, mentre sfilate alla vostra parata, potete mettere quello che vi serve durante la giornata; lo stick… be’, volete andare ad un Pride senza neanche un arcobaleno addosso?; il ventaglio perché se c’è una cosa che accomuna tutti i Pride è il caldo! Solo belle cose per bella gender, insomma.

Finanziate Gaypost.it e… un’altra buona causa

Come per le Agender, il ricavato servirà a finanziare Gaypost.it e a permetterci di fare informazione come l’abbiamo fatta finora: liberamente e senza peli sulla lingua. Il costo, anche in questo caso, è accessibilissimo: 13 euro, più 5,99 euro per la spedizione (che questa volta sarà più veloce e tracciabile: abbiamo imparato dai nostri errori 😉 ).
AGGIORNAMENTO: In risposta alle drammatiche notizie che provengono dalla Cecenia, abbiamo deciso di dare il nostro contributo alla causa devolvendo il 10% alle associazioni che stanno aiutando i gay che rischiano la vita in quel paese.

Andate e ordinate!

Le prime spedizioni partiranno il 2 maggio. Ora non vi resta che cliccare qui sotto e… BUON PRIDE A TUTTE E TUTTI!

 

Condividi

Articoli recenti

Napoli, donna trans picchiata e buttata in un tombino

Una donna trans è stata picchiata e rinchiusa in un tombino, a Napoli. Un'aggressione transfobica di una violenza inaudita che…

16 dicembre 2019

Lesbiche, minorenni e innamorate. Fuga d’amore da Nizza alla Calabria

Un amore lesbico osteggiato dalle famiglie, una fuga per migliaia di chilometri e un intero paese disposto ad aiutarle. È…

13 dicembre 2019

Uk, Boris Johnson ha vinto: cosa devono aspettarsi le persone Lgbt+?

La notizia ha iniziato ad aleggiare nell’aria fin dai primi exit poll di ieri sera. I Conservatori hanno stravinto le…

13 dicembre 2019

Aveva raccontato le terapie riparative: donna lesbica trovata senza vita

Prime le terapie riparative, poi il ricovero per autolesionismo. Alan Chen aveva raccontato la sua storia al Denver Post ad…

13 dicembre 2019

Hallmark, lo spot di wedding planning non è piaciuto alle mamme cristiane

Questo Natale è crollato uno dei più grandi bastioni dell’eteronormatività: il canale televisivo statunitense Hallmark. A scatenare le ire degli…

12 dicembre 2019

YouTube, nuove regole per mettere alla porta l’hate speech

Proprio ieri YouTube ha annunciato una nuova politica che metterà al bando gli youtuber che creano contenuti violenti. Le nuove…

12 dicembre 2019