In Cool

Sarà online a giugno del prossimo anno, proprio in coincidenza con il cinquantesimo anniversario dei moti di Stonewall e con il World Pride di New York. Il titolo del film è “State of Pride” ed è un viaggio tra i pride statunitensi per raccontare il movimento lgbt che li anima e dà loro vita ogni anno. Com’è cambiato in 50 anni, cos’ha ottenuto e cosa, ancora, rimane da fare?

Due premi Oscar alla regia

Un viaggio attraverso le storie dei protagonisti, degli attivisti e delle attiviste lgbt statunitense che Rob Epstein e Jeffrey Friedman hanno compiuto nei mesi in cui le parate dell’orgoglio arcobaleno attraversano le strade degli Usa.
Il film attualmente in fase di produzione, sarà visibile su YouTube che proprio in occasione dell’anniversario di Stonewall ha deciso di renderlo visibile in chiaro e non solo agli utenti Premium.

“Onorati”

“Siamo onorati di portare questo documentario interessante e importante, State of Pride, al pubblico di tutto il mondo – è il commento di Susanne Daniels, la curatrice dei contenuti di YouTube -. Nel film ci sono conversazioni con individui molto stimolanti che raccontano il movimento e come questo è cambiato nel corso di cinquant’anni”.

“State of Pride è pensato per dare voce alle persone LGBTQ+ e ai loro alleati. Voci che il pubblico deve sentire” ha aggiunto Jeremy Blacklow, dirigente di Glaad, l’organizzazione che monitora la rappresentazione delle persone LGBT sui media statunitensi.

0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca