Cool

Guardiani della galassia, Star-lord è bisessuale: che ne penserà Chris Pratt?

Chi ha visto I Guardiani della Galassia e gli ultimi due episodi degli Avengers, conosce bene il personaggio di Star-Lord: un bambino metà terrestre e metà alieno, rapito da pirati spaziali e membro di un team sgangheratissimo di eroi ed eroine spaziali. Sbruffone, sfacciato e anche un po’ donnaiolo, si innamorerà dell’aliena Gamora. Fidanzamento che non esalta la sorella di quest’ultima, Nebula, proprio per il suo carattere un po’ troppo superficiale. Ebbene, chi ha amato questo personaggio – interpretato sul grande schermo da Chris Pratt – e legge anche i fumetti della Marvel, scoprirà che Star-Lord è bisessuale.

La bisessualità di Star-Lord nel fumetto I guardiani della galassia

Chris Pratt ne I Guardiani della Galassia

«Non più meno di un paio di settimane fa» riporta Cinematographe.it, «in America è uscito il numero 9 della serie a fumetti dedicato a I Guardiani della Galassia. La storia è incentrata su Star-Lord e sulle sue peripezie in un’altra dimensione, che lo portano nella città-stato di Morinus. Qui viene soccorso da Aradia e Mors, una coppia di innamorati che lo inizia ad un triangolo amoroso». La notizia non farebbe poi tanto clamore, se non fosse che Chris Pratt fa parte di una chiesa ultra-conservatrice che discrimina le persone Lgbt+. Già Elliot Page aveva puntato il dito contro l’attore, per «la sua affiliazione alla Zoe Church, un’associazione di culto che predicherebbe fra le altre cose idee omofobe».

Le posizioni ultraconservatrici di Chris Pratt

Ancora, come riporta Wired: «C’è chi coltiva poi il forte sospetto che Pratt abbia convinzioni politiche estremamente conservatrici: ufficialmente lui ha sempre dichiarato di non riconoscersi in nessun punto dello spettro politico, ma diverse sue dichiarazioni estemporanee […] lo vorrebbero persino vicino a Trump». Insomma, se anche il personaggio interpretato nella saga cinematografica dovesse “scoprirsi” bisessuale, come reagirebbe l’attore? Non resta che aspettare e scoprirlo. Di certo il karma si è divertito un po’, con il principale protagonista de I guardiani della galassia.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

“Bruciamo tutto”: perché, da maschio, dico che il patriarcato è il problema

Vogliamo parlare di patriarcato? Parliamone.  A inizio anno, a gennaio inoltrato, sono stato invitato a…

23 Novembre 2023

La storia di Andrea, in riva al mare di Sicilia, per raccontare la realtà queer

Una storia che parla di libertà e scoperta di sé. È questa la "poetica" –…

26 Ottobre 2023

LottoxMile, la raccolta fondi per aiutare Milena Cannavacciuolo

«Siamo le amiche e la compagna di Milena. Questo è un appello d’amore per Milena.…

24 Ottobre 2023

Gianni Vattimo, addio al filosofo del “pensiero debole”

È morto ieri in tarda serata, a 87 anni, il filosofo Gianni Vattimo. Una delle…

20 Settembre 2023

Arim 2023, a parco Sempione a Milano la lotta all’HIV a suon di musica

Si terrà il 19 settembre 2023, a Milano, all'Arena Civica di Parco Sempione. Stiamo parlando…

18 Settembre 2023

Cosa significa far parte della comunità Lgbt+

In questi giorni ha fatto scalpore, su ciò che resta di Twitter, lo stato di…

16 Agosto 2023