Categorie: NewsOnda Pride

Un calcio all’omofobia: Bari diventa la prima squadra in Italia a supportare il Pride

La Società Sportiva Calcio Bari promuove e sostiene attraverso i propri canali social il Bari Pride 2019.

L’annuncio

La notizia arriva dal Coordinamento Bari Pride che in una nota stampa afferma: “Siamo rimasti piacevolmente sorpresi da questo gesto che fa onore alla SSC Bari e a tutti i suoi tifosi, cui auguriamo di ritornare presto a giocare nella serie che più gli compete”.

Rompere un tabù

Il calcio diventa così sinonimo di inclusione e promozione di pari diritti. “Spesso nel mondo del calcio e fra le tifoserie si verificano deplorevoli episodi di omofobia, razzismo, discriminazione e sessismo, come di recente nei confronti delle splendide Ragazze Mondiali della nazionale” dichiara il coordinamento “Parte della società crede che il calcio sia uno sport per soli uomini, e nemmeno per tutti: negli stadi infatti l’omosessualità rappresenta ancora un tabù

Orgoglio non solo calcistico

“Apprezziamo quindi chi decostruisce questi stereotipi, in particolar modo la SSC Bari, certi di poter continuare a lottare insieme contro l’odio e i pregiudizi” e conclude “in curva come nella vita di tutti i giorni. Siamo davvero orgogliosi che la Bari sia la prima squadra di calcio in Italia a schierarsi al fianco della comunità lgbtqi”

Condividi

Articoli recenti

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020