Categorie: FotoNews

Netflix Francia contro un utente omofobo: il tweet fa il giro del mondo

“I gay nelle vostre serie non servono”. “E tu non servi tra i nostri abbonati”. E’ questo lo scambio su Twitter tra un utente di Netflix e la piattaforma di streaming. La risposta di Netflix è diventata virale con 16.186 retweet e 44.202 mi piace.
Lo scambio risale al 7 agosto scorso quando un utente francese si è lamentato su Twitter per la presenza di gay nelle serie proposte dall’azienda. “I gay nelle vostre serie non servono”, aveva scritto.

La risposta virale

A rispondere il social media manager del distaccamento transalpino di Netflix con un tweet lapidario e inequivocabile. “E tu non servi tra i nostri abbonati”. In sostanza, gli abbonati omofobi non ci servono. La risposta rientra nella policy di Netflix che in tutti i paesi in cui è presente, ha dimostrato più volte vicinanza alla comunità lgbt+., oltre a proporre contenuti decisamente friendly.
Non sono mancate le critiche, però. Un altro utente, per esempio, ha risposto che avrebbe disdetto l’abbonamento perché la risposta del social media manager sarebbe inaccettabile.

Condividi

Articoli recenti

Congresso Omphalos: Arcigay perde il suo secondo circolo più importante

Quasi i due terzi dei votanti ha deciso di interrompere l'affiliazione alla più grande associazione Lgbt+ italiana.

16 settembre 2019 4:25 PM

Bonetti: «Il ddl Pillon resterà chiuso nel cassetto»

La neo ministra alla Famiglia e alle Pari Opportunità twitta: «Il ddl Pillon resterà chiuso nel cassetto».

16 settembre 2019 3:42 PM

New York potrebbe avere una consigliera drag: Marti Gould Cummings

New York potrebbe avere una drag Queen come consigliera. Marti Gould Cummings, noto performer della Grande Mela, ha annunciato la…

16 settembre 2019 3:21 PM

Belgrado Pride, qualche tensione. Sfila anche Ana Brnabic

Il Pride serbo ha sfilato domenica tra le strade di Belgrado non senza qualche tensione. In parata anche la prima…

16 settembre 2019 1:38 PM

Sadiq Kahn vuole insegnamenti inclusivi delle persone lgbt+ nelle scuole

Il sindaco di Londra Sadiq Khan darà il suo appoggio a una istruzione Lgbt+ inclusiva.  L'appoggio del sindaco arriva dopo…

13 settembre 2019 3:25 PM

Siena esce dalla rete RE.A.DY: «Il sindaco ci ha usati per i voti»

La Rete RE.A.DY, la Rete Nazionale delle Pubbliche Amministrazioni impegnate contro le discriminazioni per orientamento sessuale e identità di genere,…

13 settembre 2019 2:47 PM