News

Salerno: tredicenne picchiato da un branco di compagni di scuola perché gay

Le vessazioni andavano avanti da mesi, ma quando la madre di un tredicenne ha visto tornare il figlio a casa pieno di lividi e graffi ha deciso di sporgere denuncia.
Il ragazzo, un tredicenne che vive a Scafati (Salerno) sarebbe stato aggredito perché omosessuale o ritenuto tale. I fatti risalgono a venerdì sera e a riportarli è il quotidiano locale “La città di Salerno”.

Nella villa deserta

Secondo il racconto che la madre ha fatto ai carabinieri, il figlio sarebbe stato costretto ad entrare nella villa comunale forzando il cancello che a quell’ora (le 21 circa) è chiusa. Una volta all’interno, oltre agli insulti omofobi, sono iniziati il pestaggio e le molestie. Prima gli schiaffi, poi gli aggressori lo hanno immobilizzato e continuando ad offenderlo perché sarebbe gay, hanno iniziato a toccarlo nelle parti intime.
L’azione è avvenuta senza che nessuno si accorgesse di nulla perché la villa era vuota.

Un gruppo di compagni di scuola

Gli aggressori, un gruppo di quattro ragazzini coetanei della giovane vittima, sarebbero compagni di scuola del ragazzo che da mesi lo perseguitano per la sua presunta omosessualità. Quella di venerdì sera, inoltre, non sarebbe la prima volta che il ragazzo è vittima di vessazioni.
Al ritorno a casa, la madre non ha potuto non accorgersi di quello che era successo. Secondo il quotidiano salernitano, non è stato facile per la donna farsi raccontare tutto dal figlio, ancora sotto shock.
Ora sulla vicenda indagano i carabinieri perché la madre del tredicenne ha denunciato tutto.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Ignazio Marino, sei ancora un alleato della comunità LGBTQIA+?

Ce lo ricordiamo tutti, Ignazio Marino, allora sindaco di Roma, che trascrive pubblicamente 16 matrimoni…

12 Giugno 2024

Europee 2024, piccoli passi per garantire il diritto di voto alle persone trans

Come a ogni tornata elettorale, e ciò vale anche per le elezioni europee, molte persone…

8 Giugno 2024

Arriva la saga finale di Sailor Moon: il ritorno delle guerriere “transgender”

Una notizia a lungo aspettata dalla fan base italiana: Sailor Moon torna su Netflix, per…

7 Giugno 2024

Enna Pride, la prima volta della marcia arcobaleno nel centro della Sicilia

Ci sono le prime volte, alcune delle quali lasciano un segno indelebile, e l'Enna Pride…

2 Giugno 2024

Padova: il Tribunale dice sì a 35 certificati con due mamme

Il Tribunale di Padova ha rigettato tutte le impugnazioni degli atti di nascita con due…

5 Marzo 2024

“Bruciamo tutto”: perché, da maschio, dico che il patriarcato è il problema

Vogliamo parlare di patriarcato? Parliamone.  A inizio anno, a gennaio inoltrato, sono stato invitato a…

23 Novembre 2023