Categorie: News

Minaccia la figlia lesbica di sfigurarla con l’acido: denunciata donna di Noto

Lei, una giovane lesbica di Noto (Siracusa) stanca di subire le vessazioni della madre che non approvava la sua relazione, era andata via di casa per convivere con la sua compagna. Le due donne hanno una relazione da ormai cinque anni, ma alla madre non era bastato che la figlia se ne andasse per lasciarle in pace.
Fino a quando la ragazza non ha deciso di denunciarla per stalking e minacce. La giovane si è rivolta ai carabinieri raccontando che il rapporto con la madre era addirittura peggiorato da quando lei era andata a vivere con la compagna.

Il tentativo di farle perdere il lavoro

Telefonate continue, messaggi offensivi e perfino la minaccia di sfregiarla con l’acido o di investirla con l’auto.
Come se non bastasse, la donna si era anche rivolta ai titolari del negozio dove la figlia è stata da poco assunta per convincerli a licenziarla. Se loro non l’avessero assecondata, ha minacciato, sarebbe tornata a fare una scenata per costringerli a mandare via la figlia e farle perdere il lavoro.
Ora la donna dovrà rispondere di stalking e i carabinieri l’hanno anche diffidata dall’avvicinarsi alla ragazza.

Condividi

Articoli recenti

Zaki in carcere per altri 15 giorni. Amnesty: “Decisione brutta e crudele”

Patrik Zki rimane in prigione. Nell'attesa udienza di oggi al tribunale di Mansoura, i giudici egiziani hanno deciso di prolungare…

22 febbraio 2020

Legge contro l’omo-transfobia: per Provita & Famiglia non c’è allarme sociale

L'associazione ultracattolica contro la legge in discussione in commissione.

20 febbraio 2020

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020