“Ddl Pillon pericoloso, va ritirato”, le opposizioni pronte a sfidare i pro-life a Verona

Il ddl Pillon “non è emendabile, va ritirato” perché frutto di “nostalgia reazionaria” che riporta l’Italia “al Medioevo”. Per questo è arrivato il momento della mobilitazione: “Sfidiamoli sul loro campo. Andiamoci anche noi a Verona dove si troveranno tutti i movimenti pro-life a prospettare un altro modello di vita che non guarda al Medioevo”.
Le opposizioni alzano la voce contro il disegno di legge del leghista Pillon e si danno appuntamento a Verona, dove dal 29 al 32 marzo si terrà il congresso mondiale delle famiglie.
Durante una conferenza stampa al Senato, l’ex ministra Valeria Fedeli denuncia “un attacco esplicito a chi non ha la possibilità di esprimersi, ovvero i bambini e le bambine. Questo ddl non e’ emendabile, va ritirato”.
Emma Bonino (+Europa) sorride sarcastica: “Mi sembra di rivivere battaglie dalla mia giovinezza. Mi sembra di essere tornata agli anni Settanta. Servono quelle mobilitazioni, quegli slogan: ‘Io sono mia’, tanto per iniziare”.

Opposizione in piazza anche a Verona

Bonino parla del ddl come di una “intrusione inaccettabile nella vita privata dei cittadini, frutto di nostalgia reazionaria. La chiamata alla mobilitazione- aggiunge- serve anche per evitare altro: se cominciamo a cambiare la famiglia arriviamo a cambiare la 194”.
La leader radicale annuncia che nei giorni del congresso mondiale delle famiglie i Radicali riuniranno il comitato proprio a Verona.

Modello di vita da Medioevo

Pietro Grasso (Leu) critica “l’orribile tassello di una regressione più vasta”, frutto della “peggiore spinta reazionaria, maschilista, omofoba e razzista”.
Per Laura Boldrini “è la prima volta dalla seconda guerra mondiale che le nostre conquiste vengono messe in discussione. Il desiderio dell’uomo solo al potere, che non è solo italiano, passa attraverso la compressione dei diritti delle donne. Essere femministi oggi è una cosa che ci deve dare orgoglio”.
L’ex presidente della Camera invita tutti a Verona: “Sfidiamoli sul loro campo. Andiamoci anche noi a Verona dove si troveranno tutti i movimento pro-life a prospettare un altro modello di vita che non guarda al Medioevo”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Inizia il mese dell’orgoglio lgbt+: bruciata bandiera arcobaleno in provincia di Pisa

La bandiera con i colori dell'orgoglio lgbt+ appesa fuori dalla casa di una famiglia arcobaleno…

1 giugno 2020

“Arcilesbica fuori dall’Arci”, la raccolta di firme per l’espulsione dalla federazione

Affermazioni sono lesive della dignità delle persone trans*, secondo i firmatari e le firmatarie.

28 maggio 2020

Matrimonio egualitario in Costa Rica, il paese più felice del mondo

Le nozze per tutti e tutte legali dalla mezzanotte di ieri nel paese centro-americano.

26 maggio 2020

Fico: “Le discriminazioni riguardano tutti: avanti con la legge su omotransfobia”

"Quando si parla di discriminazioni siamo coinvolti tutti e dobbiamo superarle". Così poco fa a…

19 maggio 2020

Ungheria: il Parlamento approva la legge di Orban contro le persone trans

E' ufficiale. In Ungheria il Parlamento ha approvato la proposta del primo ministro Orban di…

19 maggio 2020

“Se Salvini scende in piazza, riorganizziamo i Pride”

Com'è noto, il leader della Lega Salvini ha annunciato una manifestazione per il prossimo 2…

19 maggio 2020