Categorie: News

Sono finiti i farmaci a base di testosterone per le persone trans: interrogazione di Leu e Possibile

“Un’interrogazione sul tema della reperibilità dei farmaci ormonali per le persone trans*”.
Ad annunciarlo la deputata di Liberi e Uguali, Rossella Muroni, firmataria del testo, e Giuseppe Civati, fondatore di Possibile.

Mancano i farmaci a base di testosterone

L'interrogazione si basa sull'ultimo aggiornamento dell’Agenzia Italiana del Farmaco che riporta come “temporaneamente carenti o indisponibili” una serie di farmaci ormonali, in particolare a base di testosterone, che sono fondamentali nelle terapie quotidiane delle persone trans. Il problema riguarda soprattutto le persone che transitano verso il maschile (FtM). “La terapia ormonale sostitutiva (TOS) per una persona trans* è una terapia a vita ed è spesso salvavita” si legge nel testo dell’interrogazione.

Civati: “Grave l’invisibilità delle persone trans”

In una nota la deputata di LEU chiede “alla ministra della Salute, Giulia Grillo, di attivarsi nei confronti dell’AIFA affinché si autorizzi l’importazione di medicinali equivalenti già approvati all’estero”.
Ma non solo. Civati sottolinea “la grave mancanza di rappresentanza delle persone trans* nella e da parte della politica“. Un tema che per il fondatore di Possibile “non è più rinviabile”.

La necessità di una riforma

“In questi anni abbiamo ascoltato le storie delle persone in transizione, che parlano di discriminazioni, violenze e odio verso una comunità che non accetta più di essere marginalizzata.
Serve una seria azione legislativa a partire da una nuova norma sulla riassegnazione anagrafica del genere e dalla legge contro l’omotransfobia”, conclude Gianmarco Capogna, portavoce nazionale della campagna LGBTI+ di Possibile.

Condividi

Articoli recenti

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020

Primo matrimonio egualitario in Irlanda del Nord: le nozze di Sharni e Robyn

Il primo sì pronunciato da una coppia lesbica: il Irlanda del Nord la legge è cambiata a ottobre 2019.

11 febbraio 2020