News

“Marielle Franco non la conosceva nessuno”. Bolsonaro jr però conosceva i killer

Le parole del deputato federale Eduardo Bolsonaro (PSL-SP) arrivano quasi come un proiettile sulla memoria di Marielle Franco la consigliera comunale di Rio de Janeiro e attivista per i diritti.
Per il figlio del presidente Jair Bolsonaro “L’omicidio della consigliera Marielle Franco non è dissimile da altri omicidi in Brasile”.

Lo stesso giorno in cui un’agenzia della polizia civile di Rio ha arrestato e segnalato due sospetti che avevano commesso il crimine, il membro del Congresso ha definito “disperato” il tentativo di collegare il crimine a suo padre. “Non la conosceva nessuno prima dell’omicidio”, ha aggiunto.

Coincidenze insolite

La polizia brasiliana considera coincidenze gli apparenti collegamenti tra il presidente Jair Bolsonaro e i sospettati dell’omicidio di Marielle.
Dopo la notizia dell’arresto di due ex poliziotti, sono emersi vari presunti collegamenti fra l’ex militare d’estrema destra e gli accusati, che hanno causato indignazione e polemiche.

Il killer in posa con il presidente

Uno dei due uomini sospettati, Elcio Vieira de Queiroz, pubblicò su Facebook una fotografia di se stesso con Bolsonaro (in cui quest’ultimo si vede solo parzialmente, la foto è poi stata cancellata), mentre l’altro viveva nello stesso edificio di lusso in cui risiede il presidente quando è a Rio. Bolsonaro ha sminuito il valore della foto, diventata virale sui social media, affermando che sia solo una delle migliaia di scatti fatti con membri di polizia e forze armate. La polizia ha dichiarato che è una coincidenza che il secondo sospettato, Ronnie Lessa, membro della polizia militare in pensione, viva nello stesso palazzo in cui risiede il presidente quando si trova a Rio.

La figlia del killer fidanzata con un Bolsonaro

Sarebbe stato Lessa a esplodere i 13 proiettili con cui il 14 marzo 2018 furono uccisi Franco e il suo autista, Anderson Gomes. Lessa è stato arrestato nell’abitazione nel ricco quartiere di Barra da Tijuca, davanti alla quale Bolsonaro celebrò con i sostenitori la vittoria alle presidenziali di ottobre.
“Non c’è relazione diretta con la famiglia Bolsonaro, non abbiamo scoperto nulla”, ha dichiarato il commissario della polizia Giniton Lages. Ha anche confermato che ci sarebbe stata una relazione sentimentale tra una figlia di Lessa e uno dei figli di Bolsonaro, sottolineando: “Giusto, ma per noi al momento non è importante”. Vieira de Queiroz, che fu licenziato dalla polizia militare, avrebbe guidato l’auto che inseguì quella su cui viaggiava Franco al momento dell’agguato. Prima dei due arresti di martedì, le indagini sull’omicidio dell’attivista non avevano apparentemente fatto progressi. Nessuna novità invece sui mandanti dell’assassinio.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Ley trans, ok del governo: in Spagna si potrà cambiare genere dai 12 anni

Approvato in Spagna, dal Consiglio dei ministri, la cosiddetta ley trans. Si tratta di un…

27 Giugno 2022

Onda Pride, da Bologna ai pride siciliani le marce dell’orgoglio Lgbt+

Giornata densissima, quella di oggi, per le nostre marce dell'orgoglio. Ben otto i pride che…

25 Giugno 2022

Attentato in una discoteca gay, Oslo Pride annullato

Doveva essere il giorno dell'Oslo Pride, nella capitale norvegese. Un giorno di festa, un momento…

25 Giugno 2022

Polis Aperta esclusa dal pride, polemica sui social e nella comunità Lgbt+

Infuria sui social, e all'interno della comunità Lgbt+, la polemica sull'esclusione di Polis Aperta dal…

24 Giugno 2022

Repubblica al Roma Pride: era solo rainbow washing?

Era una notizia di qualche giorno fa: sia la Repubblica, sia La Stampa hanno partecipato…

20 Giugno 2022

De Mari condannata in appello per diffamazione contro la comunità LGBT+

Seconda condanna in appello per Silvana De Mari. Dopo quella dello scorso marzo, in cui…

15 Giugno 2022