Categorie: News

Disse che le vittime di Orlando avevano “avuto ciò che meritavano”: pastore condannato per molestie a minori

Era assurto agli onori delle cronache perché aveva dichiarato che le 49 vittime della strage al Pulse di Orlando avevano “avuto ciò che meritavano”, perché omosessuali. Ora, il pastore Kenneth Adkins è stato condannato per molestie su minori ad una pena praticamente pari all’ergastolo.

Noto per le posizioni omofobe

Cinquatasette anni, Adkins è stato condannato a seguito di un processo sui casi di molestie su ragazze e ragazzi avvenuti nella sua chiesa. In realtà, la condanna che gli è stata inflitta è pari a 35 anni alla fine dei quali avrà 92 anni.
“Non ho fatto le cose di cui sono accusata – ha dichiarato il pastore -, ma rispetto la decisione della giuria”.
Secondo quanto riporta GayStarNews, Adkins è noto anche per essersi strenuamente opposto alle battaglie contro le discriminazioni ai danni delle persone LGBT.

Le pesanti accuse

Secondo l’accusa, Adkins avrebbe convinto due adolescenti ad avere rapporti sessuali davanti a lui perché potesse dire loro se stavano facendo bene. Lui stesso si sarebbe unito ai ragazzi e i fatti sarebbero accaduti nella sua auto e sulla spiaggia.
Il ragazzo di 22 anni che lo ha accusato ha raccontato di avere perso il conto di quante volte questo sia accaduto, tante sono le circostanze che si sono verificate.

La testimonianza di una delle vittime

Il ragazzo, a riprova delle sue accuse, ha presentato le foto del proprio pene che il pastore gli aveva inviato nel 2014.
Era la cosa più vicina ad un padre che avessi – ha raccontato il ragazzo -. È stato molto difficile distinguere il bene dal male e non volevo dire niente. Non riuscivo a credere di essere una vittima. Mi sentivo come castrato e mi sento così ancora ora”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Italia Viva: “Il ddl Zan è da modificare”. E ora la legge è a rischio

La legge contro l'omobilesbotransfobia, la misoginia e l'abilismo rischia di saltare al Senato. Ecco perché.

21 aprile 2021

Ddl Zan ancora al palo: Ostellari tira in ballo la maggioranza di governo

E' ancora fumata nera sulla calendarizzazione del ddl Zan in Commissione Giustizia del Senato. L'ufficio…

20 aprile 2021

#diamociunamano, la campagna di Vanity Fair che travolge e dice sì alla legge Zan

Adesioni anche non scontate, ma sicuramente un punto a favore del ddl contro l'omo-transfobia.

17 aprile 2021

Il Senato dice sì alla cittadinanza italiana per Patrick Zaki

Con 208 sì, nessun contrario e 33 astenuti, il Senato ha detto sì alla cittadinanza…

14 aprile 2021

Legge Zan: Casellati firma per abbinare tutti i disegni di legge in Commissione Giustizia

L'agenzia di stampa AdnKronos riferisce che la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, ha…

13 aprile 2021

Persi milioni di euro e ridicolizzata dall’Europa: il destino Krasnik, città libera dall’ideologia Lgbt

Il sindaco si dice pentito, ma non riesce a ritirare la dichiarazione per l'opposizione dei…

13 aprile 2021