Categorie: News

Svizzera: le chiese dicono sì ai matrimoni civili. Lo Stato ancora ci pensa

Buone nuove dalla Svizzera: la Federazione delle chiese evangeliche elvetiche (FCES) si è dichiarata favorevole al matrimonio egualitario. Proprio oggi, infatti, l’assemblea dei delegati si è espresso a favore con 45 voti. Dieci i contrari e 4 gli astenuti.

L’OK AL RITO CIVILE IN SVIZZERA

La posta in gioco, ovviamente, non era e non è mai stata quella del matrimonio ecclesiastico con rito religioso: si è sempre trattato di dare l’appoggio a un rito civile. Come spiegato da Sabine Brändlin, membro del Consiglio della FCES, l’organo esecutivo dell’organizzazione che aveva avanzato la proposta, la competenza sul matrimonio religioso spetta alle chiese riformate cantonali.

L’ASSEMBLEA DELLA SVOLTA

L’assemblea che ha dato l’ok ai matrimoni civili tra persone dello stesso sesso si è svolta a Berna. Nell’assise, comunque, è stato deciso di rinunciare a introdurre la raccomandazione a trattare alla stessa maniera, per iscrizione e liturgia, i matrimoni tra persone omosessuali. Il documento, chiamato “matrimonio per tutti” è stato approvato. E la politica? Anche in Svizzera il dibattito sul tema è vivace. A fine agosto la Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale si era detta favorevole all’apertura dell’istituto del matrimonio alle coppie dello stesso sesso. È molto probabile, quindi, che se ne riparlerà in primavera, quando le Camere federali si riuniranno.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Coronavirus: i pieni poteri di Orbán si abbattono sulle persone trans

Com'è noto, con un voto del parlamento, il premier ungherese Viktor Orbán ha ottenuto "pieni…

1 aprile 2020

“Siete gay, siete più esposti al covid-19, lasciate casa vostra”: coppia minacciata in Francia

Una storia assurda, denunciata su Facebook, che arriva direttamente dalla Francia.

1 aprile 2020

TDoV 2020, i corpi e la voci della visibilità transgender in Italia

Ecco le iniziative per celebrare il Transgender Day of Visibility in Italia.

31 marzo 2020

“Coronavirus? È la collera di Dio contro i gay”: così un consigliere vicino a Trump

Dichiarazione choc di un pastore evangelico, molto vicino al governo del presidente americano.

30 marzo 2020

Coronavirus, la campagna per il sostegno alle persone Lgbt+ durante l’isolamento

La Rainbow Line in aiuto delle persone Lgbt+ chiuse in casa a causa del coronavirus.

26 marzo 2020

Effetto coronavirus: annullato l’Umbria Pride (e non sarà il solo)

Per la prima volta, sarebbe stato "Umbria Pride" e non più "Perugia Pride". Ma ieri…

26 marzo 2020