Categorie: Rainbow

Decine di eventi, 10 giorni e 36 associazioni: è la Settimana Romana contro l’Omofobia e la transfobia

È iniziata ieri e si concluderà il prossimo 21 maggio la Settimana Romana contro l’Omotransfobia. In occasione del 17 maggio, in cui si celebra la Giornata Mondiale contro l’Omo-bi-transfobia (IDAHOBIT), le associazioni LGBT romane hanno elaborato un fitto programma di iniziative di vario genere per affrontare l’argomento delle discriminazioni sotto diverse prospettive.

Dibattiti, proiezioni di video e film, teatro, flash mob, veglie commemorative, performance di tango e molto altro ancora si terranno in quasi tutto il territorio di Roma Capitale, coinvolgendo, oltre che le associazioni, anche le istituzioni locali, a partire dai municipi interessato dagli eventi, e parlamentari nazionali.

Più di 30 associazioni

Da TGenus Lazio e Arcigay Roma passando per Agedo e la Rete Genitori Rainbow, da Scosse e Famiglie Arcobaleno alla neonata Senes, dal Mario Mieli ad Anddos, fino a Nuova Proposta e al MOI – Mussulmani Omosessuali Italiani, sono trentasei le associazioni che hanno organizzato iniziative per i prossimi dieci giorni.

Domani pomeriggio l’appuntamento è in piazza del Pantheon, alle 17.00,  con  un flash mob contro le discriminazioni che colpiscono le persone gay, lesbiche, bisessuali e trans.

Agli incontri sui diversi temi dell’antidiscriminazione parteciperanno esperti di diversi settori. Come Antonella Montano, Direttrice Istituto A.T. Beck che mercoledì 17 maggio parteciperà al dibattito previsto alla sala consiliare del Municipio III, in piazza Sempione 15. Insieme a lei, ci sarà anche Matteo Villanova, Neuropsichiatra, Direttore O.L.T.R.E.E. e Roberta Lombardi, deputata del M5S. Il dibattito, moderato dalla psicologa Cristina Leo, sarà preceduto dalla proiezione del docufilm “L’altra altra metà del cielo” di Maria Laura Annibali. L’appuntamento è alle 17.00.

Non solo dibattiti

Sempre il 17 maggio si parlerà di omogenitorialità con la presidente di Famiglie Arcobaleno Marilena Grassadonia e la referente per Lazio e Abruzzo dell’associazione, Martina Castagnola. Modera Dario Accolla, insegnante, blogger e scrittore. L’appuntamento è per le 21.00 presso il Cinema Aquila in via L’Aquila 66, nel quartiere Pigneto.

Sabato 20 maggio, nel territorio del Municipio VII, al teatro “Fonderia delle arti” in via Assisi 31, inizierà alle 19.30 lo “Spettacolo senza nome”, opera teatrale ideata, scritta e diretta da Leila Daianis in collaborazione con Edoardo Cofani e Andrea Tiziano Di Francesco. Ad organizzare, l’associazione Libellula. Dopo il teatro sarà il momento delle “Incursioni di tango” a cura di Tango Fem e Tango Queer Roma.

Open Day

Un intero open day contro l’omofobia e la transfobia è previsto invece per domenica 21 nella sede del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli, in via Efeso 2a. Per tutto il giorno si susseguiranno workshop, dibattiti e intrattenimento. Chiuderà il calendario di eventi, sempre domenica 21, una veglia commemorativa per le vittima dell’omotransfobia organizzata in Campidoglio a partire dalle 20.30, a cura di Cammini di Speranza e REFO – Rete Evangelica Fede e Omosessualità.

Potete scaricare il fittissimo calendario completo cliccando qui e scegliere l’iniziativa più vicina a voi a cui partecipare.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Bologna: il Tribunale per i minori segna un altro passo avanti per i diritti dei bimbi arcobaleno

Una famiglia arcobaleno ha ricevuto una sentenza che segna un nuovo passo avanti nella battaglia…

10 luglio 2020

Omofobia: tenta suicidio a 24 anni. Zan: «Scrivere pagine nuove di inclusione»

Un tentato suicidio, per fortuna finito bene grazie all'intervento delle forze dell'ordine.

8 luglio 2020

Primario omofobo a Varese: quando le cure non sono un servizio ma qualcosa da meritarsi

Cosa ci insegna la storia del chirurgo di Varese, che ha insultato con parole omofobe…

8 luglio 2020

Arriva in Italia il festival europeo dei cori LGBTQ+ (posticipato causa Covid)

Posticipato al 2023. Various Voices, il festival europeo dei cori Lgbtq+, è solo l'ultimo dei…

7 luglio 2020

Le femministe a favore della legge Zan: “Il nemico comune è la misoginia”

"Il testo punisce discriminazioni e violenza. Perché sta divenendo un terreno di scontro così acceso?"

6 luglio 2020

“Contro l’eterofobia”: Facebook censura il video satirico

L'attore: Censurare il video vuol dire dare potere e tempo a chi organizza ingiuste segnalazioni…

5 luglio 2020