Categorie: News

Scontrino omofobo, il ristorante: “Minacce di morte e striscioni di Forza Nuova, oggi restiamo chiusi”

La vicenda dello scontrino con l’insulto omofobo portato ad una coppia gay in un ristorante di Roma non si è conclusa con il licenziamento del cameriere individuato come il responsabile del fatto.
In una nota pubblicata qualche ora fa sulla propria pagina Facebook, la Locanda Rigatoni fa sapere di avere subito un attacco fascista oltre che minacce di morte e insulti.

“Contro di noi minacce di morte”

“Ieri è stato un susseguirsi di telefonate violente e volgari – si legge nel post – e non poche minacce di morte e di danni al locale, che pertanto oggi resterà chiuso. Per non parlare della violenza sui social”. “Stamattina – spiegano i gestori del ristorante – ci siamo ritrovati uno striscione omofobo e razzista di Forza Nuova di fronte il nostro locale, che è stato poi rimosso da noi stessi”. Lo striscione attaccava la locanda per avere licenziato il cameriere e parlava di “omofollia”.

“Apriamo un percorso con la comunità lgbt”

“La vicenda dello scontrino ci offende come imprenditori – si legge ancora nella nota -, come lavoratori e come cittadini. Le conseguenze di un atto inqualificabile di una persona che è stata prontamente allontanata, stanno coinvolgendo le famiglie nostre e dei nostri lavoratori”. “Rinnoviamo la nostre scuse alla coppia coinvolta in questa spiacevolissima vicenda – conclude la direzione – e la richiesta di un confronto e di un percorso condiviso con la comunità LGBT, in modo tale che episodi vergognosi come quello capitato non possano e non debbano più ripetersi”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Oltre 50 arresti e pestaggi della polizia contro la comunità lgbt+ in Polonia

>"Le istituzioni internazionali intervengano immediatamente per proteggere i cittadini". E' l'appello disperato di Ilga Europe…

8 agosto 2020

Non serve il ricovero per la pillola abortiva: Tesei smentita dal ministero

Il ministero della Salute fa, finalmente, chiarezza sul ricorso alla Ru486, la cosiddetta pillola abortiva:…

8 agosto 2020

Omofobia al ristorante: si lamentano del servizio, proprietario li insulta

Tre clienti si lamentano per il servizio al ristorante, ma il proprietario li insulta con…

6 agosto 2020

La Campania ha approvato la sua legge contro l’omolesbobitransfobia

Un'altra regione dice sì alla legge contro l'omofobia, la transfobia, la lesbofobia e la bifobia.…

5 agosto 2020

Legge Zan oggi alla Camera: la Lega presenta l’eccezione di costituzionalità

Sta per iniziare alla Camera dei Deputati la discussione sulla legge Zan contro le discriminazioni…

3 agosto 2020

L’Atlantide della memoria: “Città sommersa” di Marta Barone

Nella letteratura italiana di oggi si stia tracciando un filone ibrido tra memoria, autobiografia e…

1 agosto 2020