News

Calcio femminile: le giocatrici Hurtig e Lantz saranno mamme

«Abbiamo deciso di iniziare a provare ad avere un bambino lo scorso ottobre, ed è successo molto velocemente» così racconta Lina Hurtig, l’attaccante della Juventus Women e membro della nazionale svedese in una intervista su YouTube. La calciatrice e la moglie Lisa Lantz hanno messo in piedi il loro progetto di maternità. A riportare la notizia i maggiori quotidiani nazionali. Quindi la bella notizia: «A novembre lei era in Svezia e io in Italia, mi ha chiamato dicendomi di essere incinta. É successo tutto così velocemente, non ce l’aspettavamo».

Un amore nato nel mondo del calcio femminile

Le due future mamme

Sono entrambe calciatrici le due future mamme. Repubblica.it ricorda che «si sono conosciute ai tempi del Linköpings, formazione scandinava nella quale la Lantz gioca ancora». La loro relazione è cominciata nel 2014, culminata con il matrimonio. E le due donne hanno deciso di coronare questo percorso con il progetto di divenire mamme. «Lisa mi sostiene al 100%» dichiara ancora Hurtig, «quando gioco lei è casa e so che mi sta guardando e sta facendo il tifo. Il calcio mi ha dato molto, tutte le persone che ho incontrato, le mie compagne, i posti in cui sono stata ma soprattutto Lisa, la cosa più importante: senza il calcio non ci saremmo mai conosciute».

La notizia della gravidanza

La calciatrice racconta come è nato il progetto di divenire madri. Hanno prima deciso di avere un bambino, poi si sono recate in una clinica in Svezia. «E le cose sono andate velocemente». Adesso Lisa è incinta e la loro vita cambierà radicalmente. «Me lo sentivo che qualcosa stava cambiando» dichiara a sua volta Lantz. «Dopo il test ho iniziato a piangere e ho chiamato Lisa dicendole “Siamo incinte”. Nostro figlio o nostra figlia crescerà facendo quello che preferisce. Non mi spiacerebbe se giocasse a calcio un giorno, ma faccia ciò che vuole purché sia felice».

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Catania, Comune nega la carriera alias alle persone transgender

Il comune di Catania nega la carriera alias alle persone transgender e non binarie della…

22 Giugno 2024

Ignazio Marino, sei ancora un alleato della comunità LGBTQIA+?

Ce lo ricordiamo tutti, Ignazio Marino, allora sindaco di Roma, che trascrive pubblicamente 16 matrimoni…

12 Giugno 2024

Europee 2024, piccoli passi per garantire il diritto di voto alle persone trans

Come a ogni tornata elettorale, e ciò vale anche per le elezioni europee, molte persone…

8 Giugno 2024

Arriva la saga finale di Sailor Moon: il ritorno delle guerriere “transgender”

Una notizia a lungo aspettata dalla fan base italiana: Sailor Moon torna su Netflix, per…

7 Giugno 2024

Enna Pride, la prima volta della marcia arcobaleno nel centro della Sicilia

Ci sono le prime volte, alcune delle quali lasciano un segno indelebile, e l'Enna Pride…

2 Giugno 2024

Padova: il Tribunale dice sì a 35 certificati con due mamme

Il Tribunale di Padova ha rigettato tutte le impugnazioni degli atti di nascita con due…

5 Marzo 2024