Categorie: News

Bari, il Tribunale smentisce Salvini: “Non può rettificare gli atti di nascita”, quel bimbo ha due mamme

Il Ministero si era opposto, ma il Tribunale ha, di fatto, dato ragione al Comune di Bari e alle due mamme: l’atto di nascita del loro bambino, nato in Inghilterra, può essere trascritto con il nome di entrambe le donne.
Per il Tribunale di Bari il procedimento è “estinto” in considerazione del fatto che anche la Procura di Bari ha rinunciato a procedere.
Per i giudici di Bari “il Ministero dell’Interno non può considerarsi legittimato all’azione di rettificazione degli atti dello Stato Civile”.
La Procura di Bari aveva chiesto, in un primo momento, la cancellazione dell’atto. Poi, però, aveva revocato la richiesta.

L’intervento del ministero

A quel punto era intervenuto il Ministero guidato da Matteo Salvini. Secondo il Viminale, “la cittadinanza italiana si acquista iure sanguinis, per nascita da padre o da madre italiani”.
Il bambino figlio delle due donne, però, è stato partorito dalla madre britannica, unita civilmente con una donna italiana. Questo era motivo sufficiente, per il Ministero, per negargli la cittadinanza e, quindi, la trascrizione dell’atto di nascita in cui si riportano entrambi i nomi delle sue mamme.
Di fatto il Tribunale non si è espresso nel merito della trascrizione, ma dichiarando decaduto il procedimento la ha di fatto resa valida.
Al processo si erano costituiti parte civile il Comune di Bari, convinto della correttezza della trascrizione, e l’Avvocatura per i diritti LGBT – Rete Lenford.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Torino candidata per ospitare l’Epoa 2021: la prima volta per una città italiana

L'annuncio da parte del Coordinamento Torino Pride. E c'è il supporto di Roma e Milano.

30 settembre 2020

Legge Zan, si comincia il 20 ottobre: “Approviamola il 22”

"La discussione inizierà il 20 ottobre per approvare la legge il 22". Così, durante una…

30 settembre 2020

“Non si può evitare di dire la verità quando si scrive”: in memoria di Delia Vaccarello

«Devi credere in quello che senti, vatti a prendere l’amore che ti aspetti. Non vista…

27 settembre 2020

Gabriel Garko, un coming out al momento opportuno che arriva al target giusto

Cosa ci insegna il coming out del famoso attore al Grande Fratello Vip.

26 settembre 2020

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020