Categorie: News

Sentenza Cedu: no a obiezione di coscienza sul matrimonio egualitario

La Corte Europea dei Diritti Umani si è espressa: non è ammissibile l’obiezione di coscienza sulla possibilità di sposare le coppie omosessuali. La richiesta era stata avanzata da centoquarantasei tra sindaci e collaboratori di vari municipi francesi, che si rifiutavano di celebrare il marriage pour tous – il matrimonio egualitario introdotto dall’allora presidente François Hollande – per questioni legate, appunto, alla libertà di coscienza. Chiamata ha dirimere la questione, la Cedu ha sentenziato: un sindaco non può rifiutarsi di celebrare le nozze delle coppie dello stesso sesso.

Il pretesto dell’abuso di potere

La sentenza è arrivata ieri, 17 ottobre. Secondo la sentenza della Corte «i ricorrenti esercitavano le loro funzioni a nome dello Stato francese e quindi non agivano individualmente». I centoquarantasei, ancora, avevano cercato di far annullare una circolare – emanata il 13 giugno 2013 – relativa alle «conseguenze del rifiuto illecito di eseguire un matrimonio da un pubblico ufficiale», adducendo come motivazione l’abuso di potere da parte dello Stato nei confronti della libertà individuale. Il documento prevede pene fino a cinque anni di reclusione e 75.000 euro di multa. Ma la Cedu è stata chiarissima: impedire ad altri/e di sposarsi, non rientra tra le libertà individuali.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020

L’omotransfobia ha ucciso Maria Paola e mandato Ciro in ospedale

Ciro e Maria Paola sono vittime di omotransfobia e misoginia. Non sappiamo molto della loro…

13 settembre 2020

Insulti a coppia gay in viaggio di nozze: lo chef disegna un pene sul piatto

Una brutta sorpresa, per una coppia di uomini in viaggio di nozze in Puglia.

12 settembre 2020