Categorie: News

Il Michigan ha deciso di semplificare la vita alle persone trans ma non ai non-binary

È ufficiale: lo stato americano del Michigan renderà la procedura di adeguamento dei documenti per persone trans molto più facile. Ad annunciarlo è stata la Segretaria di Stato Jocelyn Benson.

LE NUOVE REGOLE IN MICHIGAN

Le nuove leggi entreranno in vigore immediatamente e permetteranno alle persone trans residenti in Michigan di cambiare il genere e il nome sui proprio documenti (carta di identità e patente) pagando una tassa di 9 o 10 dollari. Il pagamento di questa piccola tassa consentirà alle persone trans di effettuare il cambio di documenti presentando solo una domanda e una foto aggiornata, evitando loro di dover esibire certificato di nascita, ordinanza del giudice e passaporto. In passato, infatti, lo stato del Michigan richiedeva un passaporto o un certificato di nascita aggiornato per poter cambiare la carta di identità, creando così un cortocircuito.

80% DELLE PERSONE TRANS NON HA DOCUMENTI

Jocelyn Benson

La Segretaria di Stato ha annunciato questo provvedimento in una conferenza stampa tenuta insieme a Lilianna Angela Reyes e Jeynece Poundexter del Trans Sistas of Color Project, una associazione che cerca di portare alla luce le condizioni di vita delle donne trans afroamericane a Detroit. Benson ha dichiarato che nello stato del Michigan si stima che le persone trans senza documenti conformi siano l’81% e questo, secondo Pointdexter, «può creare confusione e misgendering, soprattutto quando hanno a che fare con le forze dell’ordine, con i medici o con chiunque altro».

GLI ALTRI STATI

Nello stato mormone dello Utah al momento vige una legislazione simile. Il numero di stati che consente alle persone trans di cambiare la carta di identità senza documentazione aggiuntiva sale così a 14. Il National Center for Transgender Equality afferma che in 18 stati Usa è necessario, per le persone trans, produrre una certificazione aggiuntiva. Questa va rilasciata da medici specializzati o da professionisti in campo psicologico e psichiatrico prima di poter cambiare il loro genere sulla carta di identità.

E LE PERSONE NON BINARIE?

La nuova legge del Michigan, tuttavia, non prevede deroghe per le persone non-binary. Queste deroghe invece sono previste in altri 18 stati. Quattro Stati – Mississipi, Montana, North e South Dakota – hanno delle leggi non chiare in proposito, vaghe o addirittura inesistenti. Altri nove stati richiedono prove del percorso chirurgico, un ordinanza del giudice o un certificato di nascita aggiornato: accade in Alabama, Georgia, Iowa, Kentucky, Louisiana, Oklahoma, South Carolina, Tennessee e Texas.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

“Non si può evitare di dire la verità quando si scrive”: in memoria di Delia Vaccarello

«Devi credere in quello che senti, vatti a prendere l’amore che ti aspetti. Non vista…

27 settembre 2020

Gabriel Garko, un coming out al momento opportuno che arriva al target giusto

Cosa ci insegna il coming out del famoso attore al Grande Fratello Vip.

26 settembre 2020

6 casi di violenza in una settimana: la denuncia di Arcigay Palermo

Una media di un'aggressione al giorno: è urgente intervenire a livello nazionale e locale

23 settembre 2020

Transfobia: insultata e aggredita per anni, trova il coraggio di denunciare

Insultata e aggredita per anni perché donna trans. Questa volta, protagonista dell'ennesimo episodio di transfobia…

17 settembre 2020

Referendum, se vince il sì meno donne in Parlamento e in pericolo i diritti Lgbt+

Più che un taglio di poltrone, un peggioramento concreto della nostra democrazia. Ecco perché.

14 settembre 2020

Insulti omofobi e minacce su Facebook: chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone

Minacce, istigazione alla violenza, diffamazione e apologia di fascismo. Di questo dovranno rispondere 9 persone,…

14 settembre 2020