Categorie: NewsOnda Pride

L’Onda Pride non si ferma. Oggi cinque città: Roma, Ancona, Messina, Pavia, Trieste

Continua la stagione dell’Onda Pride. Nel secondo fine settimana di giugno si intensificano le celebrazioni dei moti di Stonewall che 50 anni fa diedero il via alle presa di parola del mondo omosessuale e trans.

Da Roma passando per lo stretto

L’Onda Pride entra nel suo quarto weekend di manifestazioni e ben cinque città si mobiliteranno oggi. Prima fra tutte Roma, che  alle 15 in piazza dell Repubblica ha dato appuntamento per il grande corteo che festeggerà, oltre ai 50 anni dai moti d’oltreceano, i 25 anni di parate nella Capitale. Per la prima volta ad Ancona arriverà il Marche Pride: l’appuntamento per la partenza è alle 15,30 al Passetto, nei pressi del Monumento dei Caduti. Rotta verso il sud, invece, con lo Stretto Pride di Messina, che ha fissato il suo avvio alle 15,30 in piazza Antonello. Dall’altra parte dello Stivale sarà invece Friuli Venezia Giulia Pride: appuntamento a Trieste in piazza Libertà alle 14,30. Infine, si rinnova l’appuntamento con il Pavia Pride: partenza alle 16 da Corso Cavour.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

In piazza per sostenere la legge Zan, ma senza compromessi al ribasso

"Sì alla legge Zan, ma senza compromessi al ribasso". E' questo il nocciolo dell'appello alla…

15 luglio 2020

Lizzano, Taranto: la risposta della sindaca alla messa omofoba

Le parole di Antonietta D'Oria, prima cittadina di un comune pugliese, raccolgono il plauso della…

15 luglio 2020

Un uomo è morto di covid nel carcere in cui è detenuto Patrick Zaki

Non solo la detenzione prorogata di altri 45 giorni senza una reale ragione. Ora Patrick…

15 luglio 2020

Legge Zan adottata in Commissione Giustizia: entro giovedì gli emendamenti

Depositata il 30 giugno scorso , la proposta di legge contro l'omolesbobitransfobia e la misoginia…

14 luglio 2020

Bologna: il Tribunale per i minori segna un altro passo avanti per i diritti dei bimbi arcobaleno

Una famiglia arcobaleno ha ricevuto una sentenza che segna un nuovo passo avanti nella battaglia…

10 luglio 2020

Omofobia: tenta suicidio a 24 anni. Zan: «Scrivere pagine nuove di inclusione»

Un tentato suicidio, per fortuna finito bene grazie all'intervento delle forze dell'ordine.

8 luglio 2020