Categorie: News

Lega e Fratelli d’Italia trovano un altro modo per osteggiare la legge Zan: tornano le audizioni

Siamo tornati alle audizioni. Il certosino lavoro di ostruzionismo di Lega e Fratelli d’Italia contro la legge Zan non si limita alla presentazione di circa 1000 emendamenti. L’ultima richiesta è che in Commissione Affari sociali dove la legge è all’esame solo in sede consultiva, si ricominci ocn le audizioni.
In realtà le audizioni sul merito della legge ci sono già state. In Commissione Giustizia, per giorni i deputati hanno ascoltato le opinini e i giudizi tecnici di giuristi, attivisti, esperti di ogni parte.

Fratelli d’Italia e Lega chiamano a raccolta i contrari

Perché, dunque, ricominciare con le audizioni in un’altra commissione e non usare quelle già fatte? Per perdere tempo e per dare alle organizzazioni contrarie alla legge l’ennesima possibilità di boicottarla.
La presidente della Commissione, infatti, la pentastellata Marialucia Lorefice, ha concesso che queste audizioni si svolgessero.
Tra le persone che parleranno oggi spiccano i nomi di Massimo Gandolfini (presidente dell’Associazione Family Day), Cristina Carturan, già membro del Comitato regionale per la Bioetica della Regione Veneto, Filippo Maria Boscia, presidente nazionale dell’Associazione medici cattolici italiani (AMCI), Carlo Dionedi, responsabile Area politica dell’Associazione nazionale famiglie numerose.

Ridotti gli emendamenti, un altro modo per rallentare

In Commissione Giustizia Lega e Fdi sono stati costretti a ridurre a 10 per ogni articolo della legge gli emendamenti da portare in discussione. Questo per accelerare i tempi e rispettare la calendarizzazione in aula per il 27 luglio.
Ma i due partiti di destra non si arrendono.

Le audizioni inizieranno alle 13 e si possono seguire in streaming sul sito della Camera dei Deputati.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Paura di volare: il libro che fa la storia della prima ondata femminista

Tornano i nostri "libri di fuoco", quei libri che ti toccano l'anima scaldandoli come una…

24 ottobre 2020

Bergoglio: “Sì alle unioni civili, gli omosessuali hanno diritto a essere famiglia”

«Le persone omosessuali hanno il diritto di essere in una famiglia» così papa Francesco.

21 ottobre 2020

Diversity e inclusione: il webinar con Unar per lavoratrici e lavoratori Lgbti+

Un appuntamento sulla gestione delle differenze e della diversità nel mondo del lavoro.

20 ottobre 2020

Rinviata la discussione sulla legge Zan, ma il parlamento continua le sue attività

La rabbia delle associazioni, le dichiarazioni di Monica Cirinnà: "Assicurarsi che il parlamento funzioni".

17 ottobre 2020

17 ottobre, oltre 60 piazze a supporto della Legge Zan

Quasi 60 piazze, da nord alle isole, a supporto della legge Zan, contro l'omo-bi-lesbo-transfobia.

15 ottobre 2020

“Fuori dagli schemi”: il coming out della “leggenda del calcio” Carolina Morace

"Fuori dagli schemi". Si intitola così il libro con cui Carolina Morace, ex calciatrice della…

11 ottobre 2020