Categorie: News

La Roma di Virginia Raggi sostiene il World Pride 2025 nella capitale

Anche Roma Capitale esprime il suo sostegno al Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli e al Roma Pride nella
candidatura della citta di Roma come sede del WorldPride del 2025, venticinque anni dopo il primo WorldPride della storia tenutosi nella Capitale nel 2000.

Mozione approvata da M5s, Pd e Sinistra

Dopo il sostegno da parte della Regione Lazio e del suo presidente, Nicola Zingaretti, L’assemblea capitolina ha approvato nel pomeriggio di oggi la mozione a sostegno di questo progetto proposta dal gruppo consiliare del Partito Democratico e sostenuta nel voto anche dai gruppi del Movimento 5 stelle e di Sinistra x Roma.

Un’occasione per guardare al futuro

“Siamo felici che le forze politiche abbiano scelto di sostenere la candidatura di Roma per il WorldPride del 2025 – dichiara Sebastiano Secci, presidente del Circolo Mario Mieli e portavoce del Roma Pride – si tratta di un progetto ambizioso che portiamo avanti da anni e che ha raccolto nel tempo sempre più sostegno in Italia e all’estero. Il WorldPride – conclude Secci – sarà anche l’occasione per guardare al futuro e cominciare una nuova storia per il movimento LGBT+ italiano e per tutto il nostro Paese. A tutti coloro che vogliono sostenere il nostro lavoro diamo appuntamento in piazza l’8 giugno prossimo per il 25esimo Roma Pride!”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

L’appello disperato di Camilla, vittima di lesbofobia: “Possiamo fare qualcosa? Lo Stato non mi aiuta”

Si chiama Camilla Cannoni, a giudicare dalle foto che pubblica sui suoi social, è un'operatrice…

28 ottobre 2020

Legge Zan: Costa presenta di nuovo l’emendamento che fece infuriare la comunità LGBT+

La legge Zan torna questa mattina alla Camera dei Deputati. La discussione per l'approvazione del…

28 ottobre 2020

Legge Zan, Camera: respinte le pregiudiziali di costituzionalità

Superato uno dei primi scogli alla Camera. Prosegue il dibattito sulla legge Zan.

27 ottobre 2020

Legge Zan, domani si torna in aula: la maggioranza presenta 7 emendamenti

La maggioranza presenterà sette emendamenti alla legge Zan che ritorna in aula domani pomeriggio. "I…

26 ottobre 2020

Paura di volare: il libro che fa la storia della prima ondata femminista

Tornano i nostri "libri di fuoco", quei libri che ti toccano l'anima scaldandoli come una…

24 ottobre 2020

Bergoglio: “Sì alle unioni civili, gli omosessuali hanno diritto a essere famiglia”

«Le persone omosessuali hanno il diritto di essere in una famiglia» così papa Francesco.

21 ottobre 2020