Categorie: News

Istanbul: la polizia spara lacrimogeni sul corteo delle donne per l’8 marzo

La polizia turca ha usato i gas lacrimogeni contro le migliaia di donne che ieri manifestavano in occasione dell’8 marzo a Istanbul. Lo riferiscono diverse fonti tra qui Reuters e Al Jazeera.
Quando il corteo è arrivato all’ingresso di piazza Taksim, la polizia si è schierata creando una barriera per impedire che potessero percorrere l’area pedonalizzata del centro cittadino.
Per fermare il corteo, gli agenti hanno usato spray al peperoncino e gas lacrimogeni. Quando le donne hanno deciso di usare le strade laterali per arrivare alla piazza, sono state inseguite della polizia e ci sono stati degli scontri.

“La polizia usa lacrimogeni e proiettili di gomma contro le donne che osano camminare lungo la principale via pedonale di Istanbul” ha scritto su Twitter il corrispondente della BBC Mark Lowen.
Come succede ogni anno in occasione del Pride, le autorità turche scelgono la forza per impedire manifestazioni che chiedono uguaglianza, rispetto e diritti.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Inizia il mese dell’orgoglio lgbt+: bruciata bandiera arcobaleno in provincia di Pisa

La bandiera con i colori dell'orgoglio lgbt+ appesa fuori dalla casa di una famiglia arcobaleno…

1 giugno 2020

“Arcilesbica fuori dall’Arci”, la raccolta di firme per l’espulsione dalla federazione

Affermazioni sono lesive della dignità delle persone trans*, secondo i firmatari e le firmatarie.

28 maggio 2020

Matrimonio egualitario in Costa Rica, il paese più felice del mondo

Le nozze per tutti e tutte legali dalla mezzanotte di ieri nel paese centro-americano.

26 maggio 2020

Fico: “Le discriminazioni riguardano tutti: avanti con la legge su omotransfobia”

"Quando si parla di discriminazioni siamo coinvolti tutti e dobbiamo superarle". Così poco fa a…

19 maggio 2020

Ungheria: il Parlamento approva la legge di Orban contro le persone trans

E' ufficiale. In Ungheria il Parlamento ha approvato la proposta del primo ministro Orban di…

19 maggio 2020