Categorie: News

Giorgio Zinno sarà il primo sindaco d’Italia ad unirsi civilmente con il compagno

Si chiama Giorgio Zinno e sarà il primo sindaco d’Italia ad unirsi civilmente con il proprio compagno Michele. Ad annunciarlo è stato lo stesso primo cittadino di San Giorgo a Cremano distribuendo le partecipazioni nel suo municipio. “Non prendete impegni il 24 settembre – ha spiegato a chi lo incontrava nei corridoi del palazzo -. Mi sposo. Sono 10 anni che aspetto questo momento”.

Eletto lo scorso anno a furor di popolo, Zinno adesso potrebbe passare alla storia non tanto per la sua carriera politica, ma per essere propio il primo sindaco del nostro paese ad ufficializzare l’unione con il compagno costituendo con lui una unione civile. I due hanno una relazione da un decennio e il 24 settembre prossimo arriverà il giusto coronamento. Chissà chi celebrerà la sua unione, dato che è proprio il sindaco uno dei due “sposi”?

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Coronavirus: il Roma Pride rimandato (senza data)

Dopo l'Umbria, anche Roma ferma tutto. Ma non è uno stop completo: il Roma Pride…

5 aprile 2020

La Cassazione ha deciso: la mamma è solo quella che partorisce

Una sola mamma: quella che partorisce. Così si è appena pronunciata la Corte di Cassazione…

3 aprile 2020

Coronavirus: i pieni poteri di Orbán si abbattono sulle persone trans

Com'è noto, con un voto del parlamento, il premier ungherese Viktor Orbán ha ottenuto "pieni…

1 aprile 2020

“Siete gay, siete più esposti al covid-19, lasciate casa vostra”: coppia minacciata in Francia

Una storia assurda, denunciata su Facebook, che arriva direttamente dalla Francia.

1 aprile 2020

TDoV 2020, i corpi e la voci della visibilità transgender in Italia

Ecco le iniziative per celebrare il Transgender Day of Visibility in Italia.

31 marzo 2020

“Coronavirus? È la collera di Dio contro i gay”: così un consigliere vicino a Trump

Dichiarazione choc di un pastore evangelico, molto vicino al governo del presidente americano.

30 marzo 2020