Categorie: NewsOnda Pride

Gay come pedofili: il bliz di Forza Nuova contro il Rimini Pride

Dal 2016, anno del primo Rimini Summer PrideForza Nuova Rimini non manca mai e presiede ogni manifestazione a colpi di banchetti e striscioni. La tradizione, alla quale la comunità lgbt farebbe volentieri a meno, prosegue anche quest’anno con un nuovo delirante slogan: “Omosessualità oggi, pedofilia domani” (tra l’altro, copiato dagli amici e compagni di avventure di ONR, gruppo di estrema destra polacco). Lo striscione è stato esposto ieri mattina all’interno del Parco Federico Fellini, a pochi passi da dove si concluderà la parata del Rimini Summer Pride.

Secondo il gruppo di estrema destra, il vero obiettivo della comunità lgbt sarebbe quello di propagandare la pedofilia:”Sappiamo di pensatori progressisti e scienziati che dal nuovo continente spingono affinché la teoria della pedofilia come orientamento sessuale, e non un crimine, diventi pensiero comune” afferma Forza Nuova Rimini. Chi siano questi scienziati, ovviamente, non è dato sapere. Inoltre, sebbene sembri assurdo dover esplicitare l’ovvietà, non si capisce cosa abbiano in comune le coppie dello stesso sesso e abusi su minori.
Ma andiamo avanti: “Non è inoltre un mistero -prosegue FN- che dietro atteggiamenti pedofili vi sia celata una omosessualità latente o nascosta [COSA?!, ndr.], come stanno a dimostrare le innumerevoli prese di posizione pubbliche di esponenti e associazioni dell’universo omosessualista nei confronti della perversa e criminale pratica sessuale pedofila“. A questo punto, sarebbe pacifico aspettarsi un elenco -anche esemplificativo- di queste “innumerevoli” dichiarazioni pro-pedofilia di cui non eravamo a conoscenza. Ma, evidentemente, era finito l’inchiostro per dare un briciolo di credibilità alla vacuità di pensiero.

Per completezza, facciamo notare come -nella sua assurdità- la frase dello striscione non sia nemmeno originale. All’inizio di luglio, i militanti di FN Rimini si sono incontrati con una delegazione di ONR, gruppo di estrema destra polacco. Negli stessi giorni, nella città di Częstochowa si è celebrato il pride: ONR era in piazza a reggere uno striscione di sinistra somiglianza: “Dziś homoseksualizm, jutro pedofilia“. Insomma, dal Visegrád alla Riviera è un attimo.

In tutto questo, lascia perplessi la scelta degli scorsi anni di autorizzare la presenza di manifestazioni d’odio a pochi passi dal Pride. Si tratta delle stesse persone che, giusto pochi giorni fa erano in compagnia dei militanti di ONR a “pattugliare” spiagge e parchi per la città con le loro ronde xenofobe. I fascisti parlano di “operazione sicurezza”, ma c’è poco da stare tranquilli.

La risposta del Rimini Summer Pride

Persone in cerca di visibilità” commenta Tonti, presidente del pride riminese: “La migliore risposta è partecipare ad un pride meraviglioso, libero e antifascista“.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Stepchild adoption per una coppia di mamme separate: è la prima volta

Entrambe mamme dei loro gemelli, anche se non sono mai state unite civilmente e, soprattutto,…

23 gennaio 2021

Multietnica, 12 donne su 25 e Lgbt-friendly: ecco la squadra di governo di Joe Biden

Un segretario gay, una ministra nativa americana e il 50% dei componenti sono non bianchi.

22 gennaio 2021

Rivoli, Torino: crociata “no gender” della Lega a scuola, ma docenti e famiglie protestano

Continua l'assurda crociata contro le persone Lgbt+ da parte del partito di Salvini. Succede a…

21 gennaio 2021

Tutele per le persone LGBT+, basta muri e ritorno nel’OMS: così Biden archivia Trump

Rientro nell'OMS, nell'accordo di Parigi sul cambiamento climatico, stop alla costruzione del muro con il…

21 gennaio 2021

Necrologio al maschile per Gianna, donna transgender. Taffo: “Offensivo, rifacciamo noi”

"Per impedire la damnatio memoriae di una persona transgender", dichiara Vladimir Luxuria.

20 gennaio 2021

Il diario di un uomo cisgender, alla scoperta della bellezza nelle differenze

Il libro fotografico di Avarino Caracò, alla ricerca dell'altr* da sé, per riscattare un passato…

20 gennaio 2021