News

“Coronavirus? È la collera di Dio contro i gay”: così un consigliere vicino a Trump

Sarebbe tutta colpa dei gay (e non solo), a sentir Ralph Drollinger, consigliere religioso molto vicino all’amministrazione di Donald Trump. Di fede evangelica, il pastore americano ha affermato sul suo blog che la pandemia potrebbe essere una conseguenza della collera di Dio contro gli Stati Uniti, per la presenza della comunità Lgbt+ all’interno del suo territorio.

La collera di Dio contro gay, lesbiche ed ambientalisti

Il post con taliaffermazioni è apparso il 21 marzo scorso, con il titolo “Dio giudica l’America oggi?” e in cui si spiega le ragioni della comparsa del Covid-19. Il coronavirus, infatti, sarebbe apparso a causa dell’«inclinazione della società verso il lesbismo e l’omosessualità». Seguendo le proprie inclinazioni, dunque, e servendo «la creatura» – verosimilmente, vivendo la propria condizione esistenziale – invece di «servire il Creatore», si è dunque incappati nella punizione divina. Ad aver insolentito Dio, secondo Drollinger, non ci sono solo gay e lesbiche, ma anche gli stessi ambientalisti. Categorie tutte indistintamente finite in un unico calderone: quello dell’abominio.

Un uomo molto vicino a Trump e al suo governo

Donald Trump / AFP PHOTO / Fabrice COFFRINI (Photo credit should read FABRICE COFFRINI/AFP/Getty Images)

Secondo quanto riporta Sputnik France, il sito che ha dato la notizia, «Drollinger è un influente consigliere religioso e dirige personalmente un gruppo che si incontra settimanalmente con il gabinetto di Donald Trump alla Casa Bianca». Non un personaggio qualsiasi, insomma. E se vogliamo capire l’entità del pericolo di affermazioni come quelle riportate da questo signore, basterà ricordare che «tra quelli che frequentano regolarmente» il gruppo «ci sono due membri del gruppo di studio Covid-19 e il segretario di stato Mike Pompeo», come riporta per altro il Washington Post. E, ricordiamo ancora, in un contesto politico per nulla benevolo nei confronti della comunità Lgbt+.

“Dio distrugge le società Lgbt”

E non è una voce isolata, quella di Drollinger. Lo scorso 4 marzo Steven Andrew, un altro pastore americano – lo riporta sempre Sputnik France – «ha annunciato sul suo sito “USA Christian Church” che il mese di marzo è stato quello della “penitenza del peccato Lgbt”». La misura ha reso possibile «proteggere gli Stati Uniti da malattie quali il coronavirus». Anche Andrew è un grande sostenitore di Trump. E ha ricordato, ancora, che «gli omosessuali perdono la loro anima» portando così Dio a distruggere «le società LGBT». Se pensavamo che il medio evo fosse solo qualcosa che possiamo ritrovare sui libri di storia, abbiamo fatto un grosso errore.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

A fuoco il locale che ospita il “BeQueer”, storica serata LGBT+ umbra

Nella notte tra il 22 e il 23 dicembre un incendio ha distrutto una parte…

23 Dicembre 2022

I 5 libri da regalare a Natale 2022

Siete a corto di idee per questo Natale 2022? Niente paura, come ogni anno Gaypost.it…

22 Dicembre 2022

Lettera di Famiglie Arcobaleno alla ministra Roccella: “Non è la lotteria del DNA che ci fa genitori”

Sta facendo molto discutere una recente affermazione della ministra della Famiglia Eugenia Roccella a proposito…

19 Dicembre 2022

Associazioni e attivistз trans*: “Il ministro Valditara tuteli la carriera alias”

Nei giorni scorsi si è consumato l'ennesimo attacco alla comunità trans+. Questa volta, a mettere…

15 Dicembre 2022

Ci siamo, il centro di accoglienza a Cagliari per le persone Lgbt+ vittime di discriminazione

Presentato giovedì scorso, in occasione del ventennale dalla nascita di Arc Cagliari, tra le più…

3 Dicembre 2022

1 dicembre, Giornata di lotta all’Aids: i dati dell’ultimo anno in Italia

In occasione della Giornata di lotta all'Aids, l'Istituto Superiore di Sanità ha rilasciato i dati…

1 Dicembre 2022