News

California: presentata una legge che condanna come frodi le terapie riparative

In California è stata presentata una legge secondo la quale chi pratica le cosiddette “terapie riparative” sulle persone omosessuali sarà perseguibile per frode.
Questo genere di interventi sui minori sono già illegali in nove stati degli Usa oltre che a Malta, in Svizzera, a Taiwan, in due regioni del Canada e nello stato australiano di Victoria.

Pratiche pericolose

La comunità scientifica concorda nel sostenere che le terapie riparative sono inutili, devianti e spesso estremamente dannose. Il tentativo di costringere gli adolescenti a modificare la loro sessualità conduce di frequente alla depressione, all’autolesionismo e in alcuni casi fino al suicidio.
La legge che sarà discussa in California si chiama “Pratiche di business illegali: legge sui tentativi di cambiare l’orientamento sessuale”. Il testo si basa su altre leggi già esistenti per introdurre una pena per chi pratica queste terapie.

Una frode

Se approvata la legge modificherà l’attuale codice civile nella sezione che riguarda le frodi. Si parla di quelle “pratiche o atti iniqui o ingannevoli” (come le pubblicità ingannevoli, false rappresentazioni finanziarie ecc). La norma introdurrà il divieto di “pubblicizzare, offrire di intraprendere o intraprendere tentativi di cambiare l’orientamento sessuale di una persone”.
“Con tentativi di cambiare l’orientamento sessuale – si legge – si intende qualsiasi pratica che punti a cambiare l’orientamento sessuale di una persone. Questo include sforzi per cambiare i comportamenti o l’espressione di genere, o di eliminare o ridurre l’attrazione sessuale o romantica o i sentimenti verso persone dello stesso sesso”.

Escluse le terapie che supportano gli omosessuali

La legge specifica che non sono incluse “le psicoterapie che (A) forniscono accettazione, supporto e comprensione dei clienti o la facilitazione del supporto sociale e l’esplorazione e lo sviluppo dell’identità, inclusi interventi neutri rispetto all’orientamento sessuale per prevenire o gestire condotte illegali o pratiche sessuale non sicure; e (B) non puntino a cambiare l’orientamento sessuale”.
Nel testo che introduce la legge c’è scritto: “E’ nostro dovere proteggere i californiani da queste pratiche ingannevoli che li espongono a pericoli fisici e emotivi”.

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Ddl Zan, movimento Lgbt+ unito: “Rispettare gli impegni e votare la legge”

Si surriscalda il clima in vista della ripresa dei lavori al Senato per il ddl…

26 Ottobre 2021

Le femministe italiane: “Mantenere l’identità di genere nel ddl Zan”

Riceviamo e pubblichiamo un comunicato firmato da diverse esponenti del femminismo italiano, in risposta al…

25 Ottobre 2021

Ddl Zan: il fronte contro l’identità di genere torna all’attacco

Ricomincia l'attacco al ddl Zan da quella parte del femminismo che si definisce "gender critical",…

25 Ottobre 2021

Letta manda Alessandro Zan in esplorazione sulla sua legge

"Chiederò in questi giorni ad Alessandro Zan di fare un’esplorazione con le altre forze politiche…

25 Ottobre 2021

Un museo della storia dell’omosessualit a Torino? La proposta della Fondazione Fuori!

Un museo della storia dell'omosessualità a Torino. E' la proposta che Angelo Pezzana e Maurizio…

24 Ottobre 2021

Torna l’Agender 2022, con un nuovo incredibile look

Per il nuovo anno vogliamo lanciare un messaggio di rinascita e di ritrovamento della parte…

24 Ottobre 2021