Categorie: News

All Out: 141.000 firme contro il Congresso di Verona. Domani la consegna

Benché il sigillo della Presidenza del Consiglio sia stato rimosso dal sito del Congresso mondiale delle famiglie. I patrocini delle altre istituzioni restano e sono in aumento (si è aggiunta la Regione Friuli-Venezia Giulia).

Raccolte 141.000 firme

Domani l’associazione ‘All Out’ organizza un flash mob in cui saranno consegnate le oltre 141mila firme per richiedere il ritiro di tutti i patrocini al Congresso mondiale delle famiglie in programma a Verona nel fine settimana. Le firme saranno consegnate alle 11.30 alla sede della Provincia di Verona e in contemporanea in via digitale alla Regione Veneto, Regione Friuli Venezia Giulia, presidente del Consiglio dei Ministri e ministero per la Famiglia e le Disabilità.

“Immagine dell’Italia compromessa”

“Queste istituzioni devono tener conto delle idee di tutti i cittadini, non possono rendersi parte e strumento di una campagna ideologica che tende a escludere. Con la loro decisione di patrocinare questo evento stanno trasmettendo un’immagine del nostro Paese che non ci fa certo onore presso la comunità internazionale”, ha ricordato Yuri Guaiana, Senior campaign manager di All Out. Promossa proprio da All Out assieme ad altre 29 associazioni italiane ed europee la petizione era stata avviata per richiedere il ritiro di tutti i patrocini al Congresso mondiale delle famiglie, come aveva raccontato proprio Guaiana sulle colonne di GayPost

Condividi
Pubblicato da

Articoli recenti

Coronavirus: i pieni poteri di Orbán si abbattono sulle persone trans

Com'è noto, con un voto del parlamento, il premier ungherese Viktor Orbán ha ottenuto "pieni…

1 aprile 2020

“Siete gay, siete più esposti al covid-19, lasciate casa vostra”: coppia minacciata in Francia

Una storia assurda, denunciata su Facebook, che arriva direttamente dalla Francia.

1 aprile 2020

TDoV 2020, i corpi e la voci della visibilità transgender in Italia

Ecco le iniziative per celebrare il Transgender Day of Visibility in Italia.

31 marzo 2020

“Coronavirus? È la collera di Dio contro i gay”: così un consigliere vicino a Trump

Dichiarazione choc di un pastore evangelico, molto vicino al governo del presidente americano.

30 marzo 2020

Coronavirus, la campagna per il sostegno alle persone Lgbt+ durante l’isolamento

La Rainbow Line in aiuto delle persone Lgbt+ chiuse in casa a causa del coronavirus.

26 marzo 2020

Effetto coronavirus: annullato l’Umbria Pride (e non sarà il solo)

Per la prima volta, sarebbe stato "Umbria Pride" e non più "Perugia Pride". Ma ieri…

26 marzo 2020