Categorie: News

Pescara: al Comune un codice di condotta contro omofobia, molestie e discriminazioni

Il Comune di Pescara sta lavorando ad un nuovo codice di condotta che integri il Codice di comportamento dell’Ente in materia di omofobia, discriminazione, molestie e mobbing. Lo ha fatto sapere il vicesindaco Antonio Blasioli presentando il “Piano triennale delle azioni positive 2018/2020” approvato dalla giunta comunale.

Cosa prevede il piano

Sarà il Comitato Unico di Garanzia ad occuparsi dello sviluppo e dell’attuazione del piano che punta alla parità di genere tra uomini e donne. Si parte, quindi, dalle pari opportunità combinate con lo “smart working” per identificare nuove forme di lavoro e telelavoro per elaborare “nuove opportunità spazio-temporali di prestazione lavorativa, due modalità che potrebbero aiutare, ad esempio, il dipendente che deve prestare delle cure parentali”.
Obiettivo del piano triennale è anche il benessere lavorativo che passa dalla riorganizzazione dei tempi di lavoro e dalla flessibilità degli orari per arrivare a “una conciliazione dei tempi di vita e di lavoro”.

Il contrasto all’omofobia e alle discriminazioni

Infine, il piano prevede il contrasto a qualsiasi forma di discriminazione sul posto di lavoro, siano esse basate sul genere o sull’orientamento sessuale, ma anche ad ogni tipo di molestia e mobbing.
“Questi obiettivi – ha spiegato Blasioli -ci arrivano dalla normativa, ma sono anche linee innovative e civiche di gestione del personale, al quale chiediamo veramente tanto, specie in questi anni di predissesto, e che in carenza di fondi mi sento di ringraziare prima di tutto personalmente e poi con queste azioni che consentono di svolgere al meglio il lavoro e che si troveranno per i prossimi anni”.

Condividi

Articoli recenti

“Zone libere” dalla comunità Lgbt: in Polonia arrivano le leggi antigay

Destra radicale e chiesa cattolica in prima linea contro le persone Lgbt. E scoppiano le violenze in Polonia.

22 gennaio 2020

Giornata della memoria, la comunità Lgbt+ ricorda le sue vittime

Oltre alla deportazione, l’Italia si macchiò anche della vergogna del Confino. Un'opera teatrale lo racconta.

20 gennaio 2020

Sinistra, gestazione per altri e diritti: un cammino lento nella direzione giusta

Riceviamo e pubblichiamo questa interessante riflessione del giurista Angelo Schillaci sul rapporto tra sinistra e diritti, partendo dal ri-acceso dibattito…

19 gennaio 2020

Bonetti: “Le adozioni per le coppie dello stesso sesso non sono in programma”

Le adozioni per le coppie dello stesso sesso non sono in programma. Lo ha dichiarato la ministra della Famiglia Elena…

18 gennaio 2020

Potenza, aggredita ragazza: “Vuoi fare il maschio? Le persone come te devono morire”

Aggredita mentre camminava per strada, insultata e pestata a suon di pugni. E' a Giulia Ventura, una trentenne di Potenza…

18 gennaio 2020

“Cosa succede quando dico a qualcuno che sono demisessuale”

Riceviamo e pubblichiamo la storia di F.G. un ragazzo demisessuale.

16 gennaio 2020