Categorie: Cool

Gus Kenworthy e il bacio prima della gara alle Olimpiadi d’inverno

Non ha vinto la sua gara, ma il freestyler statunitense Gus Kenworthy ha riempito le cronache olimpiche ugualmente. A fare il giro del mondo, l’immagine del bacio che l’atleta ha dato al suo compagno Matt Wilkas prima di iniziare la competizione a Pyeongchang. Niente di studiato, a quanto pare, ma le immagini sono finite nelle riprese del canale televisivo d’oltre oceano NBC.

(continua dopo la foto)

Il bacio, immortalato da NBC (foto: Twitter – @guskenworthy)

“Il me stesso bambino non avrebbe osato sognarlo”

L’immagine è diventata virale e Kenworthy ha dichiarato di non sapere che c’erano le telecamere. “Non ho capito che questo momento stava per essere ripreso, ieri, ma sono così felice che sia accaduto – ha scritto in un tweet -. Il me stesso bambino non avrebbe mai osato sognare di vedere un bacio gay in TV durante le Olimpiadi. Ma per la prima volta, un ragazzino che guarda la TV può! L’amore è amore è amore”.
Kenworthy ha fatto coming out nel 2015, dopo le Olimpiadi di Sochi diventando così il primo olimpionico apertamente gay.

“Spero che serva ad altri”

“Poterlo fare, poterlo baciare, permettere che questo affetto sia trasmesso nel mondo è incredibile – ha raccontato al Guardian -. Penso che l’unico modo per cambiare la percezione, per sconfiggere l’omofobia, abbattere le barriere, sia attraverso la rappresentazione. Ed è qualcosa che io da bambino non avevo. Non vedevo atleti gay alle Olimpiadi che baciavano i loro compagni e penso che se l’avessi visto, sarebbe stato tutto molto più facile per me. Quindi spero che ora lo sia per altri”.

Gli atleti lgbt in Corea del Sud

Gus Kenworthy è uno dei tredici atleti e atlete dichiaratamente lgbt che partecipano a queste Olimpiadi d’Inverno. Tra loro, già in due hanno conquistato medaglie importanti. Una è quella di bronzo di Rippon, noto anche per i suoi scontri con il vicepresidente Usa Mike Pence. L’altra è quella d’oro, la prima ad un atleta gay, vinta dal canadese Eric Radford nel pattinaggio artistico.

Condividi

Articoli recenti

Cirinnà scrive a Casellati: “Ci autorizzi una missione in Egitto per incontrare Zaky”

"Fateci andare in Egitto a incontrare Patrick Zaky e la sua famiglia". E' questa, in sintesi, la richiesta presentata oggi…

17 febbraio 2020

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020