Categorie: NewsRainbow

Il Pride di Belgrado si farà il 15 settembre

Buone nuove da Belgrado: il Pride si farà il 15 settembre. Come sempre sarà preceduto da una settimana di eventi a tema per sensibilizzare alle tematiche legate alle discriminazioni della comunità.

I PRIDE PRECEDENTI

Le precedenti edizioni del Pride erano state funestate da tensioni. La Serbia non è un paese friendly e i gruppi avversi alla manifestazione hanno osteggiato il Pride non solo minacciando, ma arrivando addirittura allo scontro fisico. Tensioni che avevano portato alla decisione di sospendere del tutto il Pride di Belgrado per tutelare la pubblica sicurezza. Soprattutto dopo il Pride del 2010 quando la manifestazione contò 140 feriti durante gli scontri con i nazionalisti. Qualcosa di simile era avvenuto nel 2014, quando erano serviti settemila poliziotti per formare un cordone di sicurezza a difesa dei duemila manifestanti. La seta prima, nelle periferie di Belgrado, erano state arrestate una cinquantina di persone dopo la marcia dei 5000 che la sera prima aveva sfilato per bloccare il Pride.

IL PRIDE IN TEMPI RECENTI

Negli ultimi anni i Pride a Belgrado si sono potuti svolgere in relativa tranquillità. Importante il supporto della premier Ana Brnabic che nel 2018 aveva sfilato per le vie di Belgrado portando ufficialmente la solidarietà e la vicinanza del governo: «La Serbia rispetta la diversità. Le persone hanno diritto di marciare».

Condividi

Articoli recenti

I giudici hanno deciso: Patrick Zaki resta in prigione

I giudici egiziani hanno respinto la richiesta di scarcerazione di Patrick Zaki, il giovane ricercatore arrestato al rientro dall'Italia dove…

15 febbraio 2020

“Studiava l’omosessualità: voleva screditare l’Egitto”: così la TV egiziana descrive Zaki

"L'omosessualità era l'oggetto del suo studio. Dall'Italia Zaki voleva screditare e attaccare il governo egiziano". Così una televisione egiziana descrive…

14 febbraio 2020

Il coming out di Elly Schlein è perfetto perché non esiste un coming out perfetto

Le persone vanno valutate per quello che fanno e non sulla base di come e quando fanno coming out.

14 febbraio 2020

“Sono impegnata con una ragazza”: il coming out di Elly Schlein a L’Assedio

Il coming out in Tv, da Daria Bignardi, della rappresentante più votata in Emilia Romagna.

12 febbraio 2020

Zaky, la testimonianza di un amico: “Torturato anche io al Cairo”

Il ragazzo vive adesso a Berlino e ha fornito la sua testimonianza su cosa accade in Egitto ai prigionieri.

12 febbraio 2020

Primo matrimonio egualitario in Irlanda del Nord: le nozze di Sharni e Robyn

Il primo sì pronunciato da una coppia lesbica: il Irlanda del Nord la legge è cambiata a ottobre 2019.

11 febbraio 2020